le notizie che fanno testo, dal 2010

Bankitalia: proiezioni ottimistiche ma ripresa debole

Un giorno ci fanno capire che al peggio non c'è mai fine e l'altro sottolineano come l'Italia sia ormai uscita dalla crisi economica. Oggi Saccomanni afferma che "le proiezioni di crescita appaiono leggermente ottimistiche" ma che "la ripresa mostra segni di debolezza".

Un giorno ci fanno capire che al peggio non c'è mai fine e l'altro sottolineano come l'Italia sia ormai uscita dalla crisi economica. Oggi è probabilmente il giorno della via di mezzo visto che Fabrizio Saccomanni, direttore generale della Banca d'Italia, in un'audizione alle Commissioni Bilancio di Camera e Senato sulla Decisione di finanza pubblica, afferma che "le proiezioni di crescita per l'anno in corso contenute nel quadro macroeconomico sottostante alla Dfp appaiono leggermente ottimistiche" aggiungendo che però "il quadro economico resta difficile" e che "la ripresa mostra segni di debolezza".
Per Saccomanni bisognerebbe puntare su "un'elevata capacità competitiva", mentre per altri basterebbe solo un po' di trasparenza e di onestà in più sia in ambito imprenditoriale che politico.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: