le notizie che fanno testo, dal 2010

Bankitalia: poveri sempre più poveri, ricchi sempre più ricchi

Bankitalia, nell'indagine biennale sui bilanci delle famiglie italiane, stima che la povertà è salita dal 14% del 2010 al 16% nel 2012, calcolando che un italiano su sei vive quindi con meno di 640 euro al mese. Il 10% delle famiglie più ricche, invece, possiede il 46,6% della ricchezza netta totale.

Le famiglie italiane sono sempre più povere, tranne quelle veramente ricche. Se ne accorge anche Bankitalia che nell'indagine biennale sui bilanci delle famiglie italiane evidenzia come tra il 2010 e il 2012 il reddito familiare medio in termini nominali è diminuito del 7,3% e la ricchezza media del 6,9%, mentre la povertà è salita dal 14% del 2010 al 16% nel 2012. Per la Banca d'Italia la soglia di povertà è raggiunta con un reddito di 7.678 euro netti l'anno, che equivale a 15.300 euro per una famiglia di 3 persone. Bankitalia ha quindi calcolato che un italiano su sei vive quindi con meno di 640 euro al mese. Solo una famiglia su due ha invece un reddito annuo superiore ai 24.590 euro. La crisi però non tocca i ricchi, che continuano ad esserlo sempre di più. Bankitalia conferma infatti che il 10% delle famiglie a più alto reddito percepisce più di 55.211 euro. Dato che diventa ancora più impressionante se si pensa che questo stesso 10% delle famiglie più ricche possiede il 46,6% della ricchezza netta totale (aumentata di un punto percentuale dal 2010).

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: