le notizie che fanno testo, dal 2010

Bankitalia: in lizza Bini Smaghi, che lascia BCE per arrivo di Draghi

Lorenzo Bini Smaghi lascierà il comitato esecutivo della BCE in concomitanza con l'arrivo di Mario Draghi a presidente della stessa. Per lui, forse, un futuro da numero uno della Banca d'Italia.

Lorenzo Bini Smaghi, membro del comitato esecutivo della Banca centrale europea dal giugno 2005, era salito agli "onori" delle cronache a fine giugno scorso, perché sembrava non intenzionato a lasciare la BCE nonostante il 1 novembre sarebbe subentrato alla presidenza Mario Draghi. La Francia aveva lasciato intendere che due italiani ai vertici della BCE erano infatti troppi, ma Bini Smaghi sembrava però aver fatto capire che non avrebbe lasciato il board così facilmente. Già a giungo qualcuno ipotizzava che Lorenzo Bini Smaghi puntasse a divenire, infatti, il nuovo governatore della Banca d'Italia. Governatore che non è stato ancora nominato, e un veritice di maggioranza fissato per la prossima settimana cercerà di tirare le somme al riguardo. Il Consiglio superiore di via Nazionale dovrà infatti inviare al Cdm i "papabili", che potrebbero essere anche due o forse tre. Sarà il Presidente del Consiglio, alla fine, a scegliere però il prossimo governatore di Bankitalia. In pole position il direttore generale di palazzo Koch, Fabrizio Saccomanni ma anche Vittorio Grilli, il direttore generale del Tesoro sostenuto da Tremonti. C'è poi Mario Monti, che si è appena incontrato con Draghi e il vicedirettore generale della Banca d'Italia, Ignazio Visco. Infine, a sorpresa ma non troppo, spunta anche il nome di Lorenzo Bini Smaghi, che dopo l'iniziale "imbarazzo" causato al governo (http://is.gd/Yk1oo3) ha promesso di lasciare la BCE all'approssimarsi dell'insediamento di Mario Draghi. E c'è già, probabilmente, chi lo vede ripercorrere la carriera di Christian Noyer, che lasciò la BCE all'arrivò di Trichet per divenire il numero uno della Banca francese.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: