le notizie che fanno testo, dal 2010

Marea nera: nuovo tappo "alla Yattaman", la BP ci ritenta

Un nuovo tappo per fermare la marea nera. La BP come Yattaman costruisce un nuovo dispositivo per fermare la perdita di petrolio dal pozzo difettoso. Sono già partite le operazioni per togliere il vecchio tappo con relativa perdita di petrolio.

Un nuovo "tappo aspiratore" per tentare di arginare il più grande disastro ambientale della storia degli Stati Uniti. L' "oil spill" come viene familiarmente chiamata la marea nera negli States potrebbe essere fermata da questo nuovo tappo alla "Yattaman". Questo tappo, come negli "anime" giapponesi, sarebbe migliore della "primo tappo" (ma non della prima campana) perché potrà "tappare e aspirare" fino a 80.000 barili di petrolio invece dei 25.000 che ora sembra che la BP raccolga.
Le operazioni sono già in corso e si dovrà rimuovere l'attuale "tappo" per sostituirlo con il nuovo. Il prezzo da pagare per la sostituzione saranno migliaia di barili di petrolio la cui fuoriuscita è scontata.
Per la BP questo "nuovo tappo" è comunque un palliativo visto che il problema dovrebbe essere risolto da due pozzi d'emergenza contigui al quello difettoso che dovrebbero essere pronti per metà Agosto.
La Guardia Costiera americana, nella persona dell'ammiraglio Thad Allen, ha dichiarato ottimista che ci "sono molte chance di ridurre in modo significativo la perdita".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: