le notizie che fanno testo, dal 2010

Trichet: sistema economico troppo fragile, modificare i Trattati UE

Jean-Claude Trichet, prima di lasciare la guida della BCE a Mario Draghi, insiste sul bisogno di "modificare i Trattati per impedire ad uno Stato membro di creare dei problemi a tutti gli altri", perché "non è possibile lasciare un sistema finanziario e quindi un sistema economico a livello mondiale che sia così fragile".

Jean-Claude Trichet, prima di lasciare la guida della BCE a Mario Draghi, che si insedierà il prossimo 1 novembre (mentre l'Italia è ancora in attesa che il Presidente del Consiglio nomini il prossimo governatore di Bankitalia), afferma di non credere che "la zona euro sia minacciata", dicendosi invece sicuro del fatto che "l'euro in quanto moneta sia la meno minacciata del mondo". Non tutti, probabilmente, sono dello stesso avviso, soprattutto dopo che il "Sunday Times" ha rivelato che la Cina avrebbe fatto una "offerta segreta" alle autorità europee proprio per salvare l'euro. Jean-Claude Trichet esorta comunque "tutti i Paesi della zona euro, senza eccezione" ad essere "estremamente vigili e prudenti", o meglio ancora, "vigili nella spesa". Il presidente uscente della BCE ricorda quindi come "il patto di stabilità e crescita sia essenziale", proprio perché L'Unione europea non ha "una organizzazione politica o dei bilanci federali", ma "una moneta unica in un mercato unico". Trichet, nel sottolineare come l'attenzione debba rimanere sempre alta sulle "politiche di bilancio", insiste poi sul bisogno di "modificare i Trattati per impedire ad uno Stato membro di creare dei problemi a tutti gli altri", come spiega in un'intervista alla radio francese Europe 1. Jean-Claude Trichet evidenzia che dalla crisi bisogna infatti trarre una serie di "lezioni", anche "molto dure", precisando infine che "non è possibile lasciare un sistema finanziario e quindi un sistema economico a livello mondiale che sia così fragile", non tralasciando l'invito a proteggere le banche, anche attraverso una ricapitalizzazione, perché queste "finanziano il 75% dell'economia europea".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: