le notizie che fanno testo, dal 2010

BCE: cresce PIL zona euro ma in Italia calo disoccupazione non significativo

La Banca centrale europea aumenta la stima del PIL per il 2017 ma bacchetta l'Italia, sottolineando che il nostro calo della disoccupazione non è significativo.

La Banca centrale europea conferma che il PIL dell'Eurozona crescerà nel 2017 al 2,2% dall'1,9% precedente, e questo soprattutto grazie all'immigrazione che "ha dato un ampio contributo positivo alla popolazione in età lavorativa". Da Francoforte inoltre viene sottolineato che l'immigrazione ha avuto un "effetto considerevole sulla forza lavoro, in particolare in Germania e Italia".
Nonostante questo la BCE evidenzia che il calo della disoccupazione in Italia, tra i Paesi con il tasso più alto nell'area euro, non è "significativo", a differenza di quanto sta avvenendo in Spagna, Portogallo, Irlanda, Cipro e Slovacchia.
Una situazione che potrebbe non migliorare visto che "sebbene l'offerta di lavoro nell'area dell'euro stia continuando ad aumentare, negli ultimi dieci anni il suo tasso di crescita ha subito un rallentamento".

© riproduzione riservata | online: | update: 21/09/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
BCE: cresce PIL zona euro ma in Italia calo disoccupazione non significativo
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI