le notizie che fanno testo, dal 2010

Arenaways: lunedì si parte anche se diamo fastidio

Arenaways, prima azienda privata che spezza il monopolio FS, è pronta a partire nonostante le difficoltà, non ultima quella dell'URSF che gli vieta di fare tappe intermedie tra Torino e Milano. "Capiamo che tutto questo possa dare fastidio a qualcuno", ammette l'ad Arena.

Arenaways, la prima azienda privata che spezza il monopolio delle Ferrovie dello Stato, è pronta a partire nonostante le difficoltà. Lunedì prossimo, infatti, il primo treno di Arenaways partirà nonostante l'Ufficio per la Regolazione dei Servizi Ferroviari all'ultimo minuto ha vietato alla moderna compagnia di non fare fermate intermedie, che invece dovranno essere limitate solo ai capoluoghi di Regione, Torino e Milano.
"Lo svolgimento del servizio di trasporto passeggeri richiesto da Arenaways ha carattere 'regionale' e compromette l'equilibrio economico del contratto di servizio pubblico in termini di redditività dell'impresa ferroviaria Trenitalia, titolare dei contratti con le Regioni Piemonte e Lombardia" si legge nel documento dell'URSF.
"Questa decisione è assurda per molti motivi: innanzi tutto rappresenta un grave danno per tutto il sistema Piemonte - sostiene Giuseppe Arena, amministratore delegato di Arenaways - E poi è un'opportunità di scelta negata a tutti i passeggeri che avrebbero voluto un'alternativa e ovviamente anche per l'operatività dell'azienda che in questo modo vede rallentare lo sviluppo di un'attività che avrebbe creato ulteriori nuovi posti di lavoro".
"Eppure offriamo un servizio senza prendere neanche un soldo pubblico", spiega sempre l'ad Arena che ai giornalisti presenti alla conferenza stampa allestita sui suoi treni sottolinea come questi siano dotati "delle migliori attrezzature e tecnologie, come il modernissimo impianto anti incendio - specificando che - Il comfort per i passeggeri è di alto livello e l'accesso ai disabili è gratuito".
"Capiamo che tutto questo possa dare fastidio a qualcuno" ammette realisticamente Giuseppe Arena, spiegando che la società vorrebbe "avere un incontro con la Regione Piemonte, ma nonostante sia da luglio che lo chiediamo, non abbiamo avuto ancora alcuna risposta".
"Comunque finalmente possiamo partire", conclude soddisfatto l'ad Arena. E infatti già da domani saranno in vendita i biglietti (ricordiamo per la tratta Torino-Milano), che potranno essere acquistati sia on-line che da rivenditori autorizzati. Solo nella prima e nell'ultima corsa della giornata i treni di Arenaways faranno tappa ad Arquata Scrivia, perché è in questa stazione che i convogli ogni notte verranno puliti e manutenuti.
La tratta Torino-Milano sarà percorsa in poco più di due ore, e il prezzo del biglietto è di circa 17 euro (per tutte le informazioni: http://www.arenaways.com/), ma per i viaggiatori abituali sarà disponibile una Card che permetterà di usufruire di sconti e promozioni.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: