le notizie che fanno testo, dal 2010

Aran: crescita retribuzioni dipendenti pubblici è nulla

Pubblicato il Rapporto semestrale Aran sulle retribuzioni dei pubblici dipendenti, che mostra una crescita sostanzialmente nulla, anche a causa delle misure di sospensione della contrattazione nazionale e di congelamento delle retribuzioni, introdotte dal 2010 e vigenti anche per l'anno 2014.

Pubblicato il Rapporto semestrale Aran sulle retribuzioni dei pubblici dipendenti, che conferma il quadro di sostanziale staticità delle retribuzioni su tutti i settori della Pubblica amministrazione, dovuto alle misure di sospensione della contrattazione nazionale e di congelamento delle retribuzioni, introdotte dal 2010 e vigenti anche per l'anno 2014. Se i dati sulle retribuzioni pro-capite riferite alle Amministrazioni pubbliche mostrano una crescita sostanzialmente nulla, diverso è il discorso nel settore privato, che registra un andamento in crescita (+1,2%). Nella nota di presentazione, l'Aran (Agenzia per la Rappresentanza negoziale delle Pubbliche Amministrazioni) spiega che il Rapporto presenta anche una disamina dei principali problemi organizzativi e di capitale umano che le pubbliche amministrazioni evidenziano, e cioè:
- vi sono squilibri a livello organizzativo, che richiedono interventi di ristrutturazione e di ridefinizione degli assetti interni;
- vi è un gap di competenze professionali degli occupati attuali, che richiede più sostenuti investimenti in politiche formative e di sviluppo delle risorse umane, interventi di riqualificazione, nonché la previsione di misure per incentivare l'esodo o per accompagnare verso il pensionamento;
- vi sono squilibri nella distribuzione del personale a livello territoriale e tra processi di lavoro, che richiedono una più accurata analisi dei fabbisogni per individuare con maggiore precisione ambiti che presentano sofferenze ed ambiti che presentano ridondanze e, contestualmente, adeguati incentivi e misure per favorire la mobilità del personale, i cui numeri, allo stato, appaiono del tutto inadeguati.
Infine, il Rapporto semestrale Aran sulle retribuzioni dei pubblici dipendenti, evidenzia che "i numerosi tentativi di cambiare la pubblica amministrazione per via normativa si sono spesso scontrati in passato, con le insufficienze e le inadeguatezza di organizzazioni non in grado di assorbire e di attuare i cambiamenti richiesti", e sottolinea che "la impermeabilità ai cambiamenti è stata spesso imputata alle resistenze di questa o quella categoria (di volta in volta politica, dirigenza, personale, sindacato), perdendo però di vista i problemi strutturali di organizzazioni non attrezzate, dal punto di vista delle capacità e della flessibilità operativa".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: