le notizie che fanno testo, dal 2010

Apple: brand value del marchio batte Google e IBM. Facebook è 35esimo

Una Mela che vale oltre 153 miliardi di dollari, questa è la cifra del "brand value" di Apple. Rispetto all'anno scorso grazie all'avvento dell'iPad e nel nuovo iPhone l'azienda di Steve Jobs guadagna in "appeal" quasi comportandosi, secondo gli analisti, come un "marchio del lusso".

Possedere un computer Apple per navigare su Google seduto in un McDonald's sorbendosi una Coca Cola fresca mentre il Wi-Fi di At&T informa sulle ultime notizie di borsa su Microsoft ed IBM non ha prezzo. Soprattutto per i detentori dei marchi, vero linguaggio e patrimonio metafisico del terzo millennio. Il marchio è tutto per un'azienda, soprattutto una multinazionale, ed ogni anno gli azionisti attendono con un certo interesse la pubblicazione della hit-parade dei brand. Il "brand value" dà lo spessore del successo di un'azienda e la percezione presso il pubblico e la diretta concorrenza. Ecco che arriva puntualmente la classifica BrandZ 100 curata da Millward Brown che vede svettare la mela di Apple con un valore che sale, rispetto all'anno scorso, dell'84%. Il marchio Apple vale 153,285 miliardi di dollari e batte Google, al secondo posto, che vale "appena" 111,489 miliardi di dollari (in leggero calo rispetto al 2010). Seguono, sempre in miliardi di dollari IBM (100,849), McDonald's (81,016), Microsoft (78,243), Coca Cola (73,752) e AT&T (69,522). Nella classifica dei brand più "preziosi" del mondo solamente due marchi italiani: Telecom Italia al 75esimo posto con 11,609 miliardi di dollari e TIM al 95esimo posto con un valore di 8,838 miliardi di dollari. E Facebook? Serviranno i 500 milioni di amici di Mark Zuckerberg a scalare la classifica del brand value? Certamente sì, visto che il brand Facebook sale al 35esimo posto, vale 19,102 miliardi di dollari ed ha avuto un incremento rispetto all'anno scorso del 246%.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: