le notizie che fanno testo, dal 2010

Apple Staingate: Retina macchiata su MacBook Pro, utenti furiosi

Lo Staingate è un nuovo piccolo "scandalo" che intacca la proverbiale qualità dei prodotti Apple. Pare che una piccola percentuale di MacBook e MacBook Pro con Retina display si coprano di macchie. Lo schermo Retina ad effetto "anticato" non è stato gradito dagli utenti colpiti dal problema.

Prima di tutto è necessario spiegare che cosa è lo "Staingate". In inglese stain sta per "macchia" e "gate" è il suffisso che ricorda per assonanza il Watergate, lo scandalo USA per eccellenza che portò alle dimissioni del Presidente Nixon e di cui, nella memoria collettiva, è rimasto appunto il "-gate" come sinonimo di scandalo. Il problema delle macchie sui Retina display di Apple è comparso qualche tempo fa sui social network, dove gli utenti dei MacBook and MacBook Pro che montano questi famosi schermi ad altissima risoluzione si sono visti trasformare il proprio costosissimo monitor LCD in uno specchio anticato. Ma se ovviamente lo specchio anticato costa più di un normale specchio (figurarsi quegli specchi che sono davvero macchiati dal tempo) ecco che possedere un portatile Apple dallo schermo macchiato faceva un po' rattristire chi, dopo averlo profumatamente pagato, qualche volta ci deve anche lavorare (e non solo sfoggiarlo sul treno).
Gli utenti colpiti dallo scandalo della "mela macchiata", memori di altri "-gate" che hanno colpito l'azienda (ma che Cupertino non sempre ha "recepito" e dichiarato "reali") e ricordando bene l' "Antennagate" o il "Bendgate" (l'iPhone che si "piegava" quando era posto sulla tasca posteriore dei jeans) si sono subito organizzati per divulgare lo il nuovo "Staingate".

E così hanno organizzato un sito sullo Staingate, appunto, con una preziosa gallery di MacBook e MacBook Pro con il Retina display completamente macchiato e rovinato; hanno aperto un gruppo Facebook, promosso una petizione e puntato su una pressione "mediatica" sui forum e sui siti che tradizionalmente si occupano di Mac. Uno su tutti MacRumors che ha comunicato sabato scorso come Apple non abbia preso sottogamba lo Staingate, ma lo voglia affrontare con un "Quality Program" che risolva i problemi della copertura antiriflesso Retina sui MacBook e MacBookPro. Da che cosa sia dovuto il problema delle macchie sulla Retina (anzi, su Retina, dato che è quella di Apple e non di un cristiano qualunque) non si sa ancora, ma gli utenti riuniti in stangate.org assicurano che "le macchie possono apparire già a sette mesi dall'acquisto" e che a volte "incominciano a formarsi sui bordi per poi allargarsi", mentre "altre volte partono con una grande macchia al centro dello schermo". Gli utenti a questo punto si aspettano un recall da Apple la quale, almeno dai Mac rumors, sembra essere disponibile alla soluzione "pacifica del problema". Possibilmente per tornare senza macchia.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: