le notizie che fanno testo, dal 2010

Alan Turing: dal logo Apple al logo Google. La mela per Steve Jobs

Il logo Google di oggi (doodle) 23 giugno 2012 è dedicato ad Alan Turing, che morì addentando una mela avvelenata. Il logo di Apple è un omaggio ad uno dei padri dell'informatica? No, la mela fu scelta perché il frutto piaceva a Steve Jobs, e il morso servì per non confonderla con un pomodoro.

Fu la morte di Alan Turing ad ispirare il celebre marchio della Apple. Una leggenda metropolitana vorrebbe infatti che Steve Jobs abbia omaggiato Alan Turing, uno dei padri dell'informatica , creando un logo che ricordasse la triste fine del matematico e decrittatore, che si suicidò (anche se qualcuno rimane convinto che fu suicidato) mordendo una mela avvelenata con cianuro di potassio, visto che la Gran Bretagna aveva ripagato il suo servizio (anche "militare") per la Patria costringendolo alla castrazione chimica, poiché reo di essere omosessuale.
Ma la creazione del logo di Apple ha in realtà un'origine molto meno romantica e romanzata.
La mela della Apple, infatti, fu disegnata con un morso solamente perché altrimenti senza "sembrava una ciliegia" (ma anche un pomodoro) parola di Rob Janoff, graphic designer incaricato di disegnare il logo dell'azienda di Steve Jobs.
Ma allora, perché Steve Jobs scelse proprio la mela per rappresentare i suoi prodotti? Qualcuno immagina che sia un riferimento al racconto biblico di Adamo ed Eva, altri invece al frutto caduto che ha portato Isaac Newton al concetto di gravità.
Anche in questo caso, la (banale) realtà sembra superare la più fervida fantasia. A quanto pare, infatti, per il marchio di Apple venne scelta la mela semplicemente perché Steve Jobs considerava il frutto "perfetto" e facile da sbucciare, senza contare che ne era ghiotto.
Alan Turing, quindi, ha dovuto attendere il suo centesimo anniversario dalla nascita affinché il suo lavoro venisse universalmente riconosciuto, tanto che oggi anche Google rende onore all'ideatore della Macchina di Turing, astrazione teorica di ogni moderno computer, con un doodle tutto da risolvere.
Per i meno pazienti, ecco la soluzione per risolvere l'enigma (prendendo in prestito il nome della macchina tedesca per inviare messaggi criptati, decifrata da Alan Turing) del logo di Google di oggi, 23 giugno 2012.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: