le notizie che fanno testo, dal 2010

Antonio Ingroia giudice ad Aosta? CSM: perché lì non si è candidato

Antonio Ingroia, ex procuratore aggiunto di Palermo, potrebbe andare a fare il giudice ad Aosta. Il CMS ricorda infatti che "i magistrati candidati e non eletti non posso esercitare per un periodo di cinque anni le loro funzioni nella circoscrizione nel cui ambito si sono svolte le elezioni".

Oltre al danno, per Rivoluzione Civile, di non essere entrata in Parlamento ora potrebbe arrivare anche una sorta di beffa, per Antonio Ingroia. Il magistrato palermitano, che ha lavorato sull'inchiesta sul presunto rapporto Stato - mafia, potrebbe infatti essere dirottato a fare il giudice in Valle d'Aosta. A proporlo è della terza commissione del CSM (con due astensioni e un assente) al Plenum per la ricollocazione in ruolo di Antonio Ingroia. Alla base della decisione del CSM non un "dispetto", per l'ex procuratore aggiunto di Palermo, ma una regola, quella che "prevede che i magistrati candidati e non eletti 'non posso esercitare per un periodo di cinque anni le loro funzioni nella circoscrizione nel cui ambito si sono svolte le elezioni'". E l'unica circoscriziona a quanto pare in cui non si sono svolte le elezioni è proprio Aosta.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: