le notizie che fanno testo, dal 2010

Calcioscommesse: assolto Antonio Conte. Tavecchio: ora concentrati per Euro 2016

Il commissario tecnico della nazionale Antonio Conte è stato assolto per non aver commesso il fatto dal gup di Cremona al termine del processo con rito abbreviato per la vicenda del calcioscommesse. "Adesso siamo tutti ancora più concentrati sull'Europeo" assicura Carlo Tavecchio della Figc.

Il commissario tecnico della nazionale Antonio Conte è stato assolto per non aver commesso il fatto dal gup di Cremona al termine del processo con rito abbreviato per la vicenda del calcioscommesse. Il procuratore Roberto Di Martino aveva chiesto invece per Antonio Conte una condanna a 6 mesi di reclusione con la sospensione della pena per l'accusa di frode sportiva in relazione alla partita Albinoleffe-Siena del 29 maggio del 2011. Per la Procura il ct azzurro, all'epoca allenatore del Siena, avrebbe infatti dato il benestare alla combine dell'incontro. Nel corso dell'inchiesta nei confronti di Antonio Conte era caduta invece l'originaria imputazione di associazione a delinquere nonché un secondo episodio di presunta combine, la partita Novara-Siena del 30 aprile 2011.

"Finalmente la sua posizione è stata chiarita, la mia fiducia in lui non è mai stata in discussione. Adesso siamo tutti ancora più concentrati sull'Europeo" dichiara soddisfatto Carlo Tavecchio, presidente della Figc. "E' la fine di un incubo per Antonio Conte. La federazione ha sempre creduto nella sua innocenza" assicura invece il direttore generale della Figc Michele Uva intervenendo al Gr Parlamento, sottolineando: "E' un allenatore che ha fatto sempre del lavoro il suo credo. Siamo felici, è importante e determinante per preparare un Europeo ad alto livello, senza nessun tipo di intoppo. Avevamo già previsto tutto, abbiamo sempre avuto la certezza dell'assoluta professionalità e buona fede del nostro allenatore".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: