le notizie che fanno testo, dal 2010

Cassano: senza contratto collettivo Lega non può intervenire

Sembra che Garrone e la Sampdoria non vogliano perdonare Antonio Cassano e chiedono alla Lega aiuto per la risoluzione del contratto con il giocatore. Risponde Beretta: "Senza contratto collettivo non ci sono le condizioni per un ricorso al Collegio arbitrale".

Antonio Cassano chiede scusa al presidente e assicura di voler "assolutamente" rimanere nella Sampdoria, ma Garrone non sembra voler tornare sui suoi passi. La Sampdoria, infatti, pare che si sia rivolta alla Lega per ottenere la risoluzione del contratto con il giocatore ma dall'altra parte Maurizio Beretta, presidente della Lega A, spiega che "il presidente Garrone è una persona competente e passionale, saprà gestire al meglio il caso Cassano - aggiungendo - Vorrei però sottolineare come al momento senza contratto collettivo non ci sarebbero nemmeno le condizioni per un ricorso al Collegio arbitrale".
A Sky Sport24 precisa che "il Collegio arbitrale non è in grado di intervenire, perché in questo caso o le parti si mettono d'accordo o la Lega non è in grado di farlo funzionare" sottolineando che "questo è un altro elemento sul quale bisogna trovare un accordo o le decisioni rischiano di andare direttamente alla magistratura ordinaria".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: