le notizie che fanno testo, dal 2010

Cassano: la Fiorentina non lo vuole, ha già Mutu e Ljajic

Non sembra ci siano i termini per una riappacificazione tra Antonio Cassano e il presidente della Sampdoria Garrone. Mentre Leo Grosso, vicepresidente dell'Aic auspica per una sanzione, meritata, la Fiorentina chiude a FantAntonio, avendo già Mutu e Ljajic.

Nonostante Antonio Cassano sembra aver voglia di rimanere nella Sampdoria e abbia capito i suoi errori, il sereno non sembra tornare tra lui e il il presidente Riccardo Garrone. I tifosi dei blucerchiati sperano in una riappacificazione anche se gli striscioni per Garrone che recitano "Forza Duccio, uniti per la Samp" sembrano dimostrare una maggiore solidarietà verso le posizioni del presidente.
Intanto Leo Grosso, vicepresidente dell'Aic, ai microfoni di "Radio Anch'io Lo Sport su Radio1", fa sapere che l'associazione non ha "avuto nessuna richiesta di intervento", auspicando comunque che "giocatore e società concordino una sanzione, comunque meritata", visto che Cassano "ha fatto una grossa stupidaggine". Ma in molti già guardano dove potrebbe approdare FantAntonio, e tra le squadre che chiudono già la porta a Cassano c'è la Fiorentina: "Non so se Antonio andrà in una grande squadra a gennaio - afferma Pantaleo Corvino, direttore sportivo dei viola - a inizio anno il suo arrivo a Firenze era quasi certo. Avevamo pensato a lui avendo Mutu squalificato, ma oggi il romeno c'è e abbiamo a disposizione anche Ljajic".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: