le notizie che fanno testo, dal 2010

Cassano: ictus ischemico? Galliani: una cosa totalmente inaspettata

Antonio Cassano sarebbe stato colto da "un ictus ischemico, transitorio", anche se pare di entità non lieve. Nessuna conferma ufficiale, però, anche se in tanti assicurano sul fatto che l'attaccante del Milan è "in via di miglioramento".

Tutto è iniziato dopo la trasferta del Milan (che tornava vittorioso) a Roma, partita che ha visto in campo Antonio Cassano solo nell'ultimo quarto d'ora circa. Sull'aereo i compagni di squadra ricordano che il campione barese era scherzoso come al solito. Il principio di svenimento è invece avvenuto appena Cassano è sbarcato, mentre si dirigeva verso la navetta, con un annebbiamento della vista, delle difficoltà di parola e di movimento e un certo disorientamento. Da quanto si apprende, l'attaccante del Milan è stato immeditatamente portato al Pronto Soccorso per degli accertamenti, anche se nelle prime ore del mattino era stato dimesso. A casa, però, Antonio Cassano sarebbe stato colto da un nuovo malessere, che lo ha costretto ad un ricovero al Policlinico di Milano, nel reparto di Neurologia. Subito dopo il ricovero il medico del Milan Rodolfo Tavana aveva solamente spiegato che "il ragazzo non sta bene e stiamo indagando", anche se in seguito le condizioni di Cassano sembravano essere in via di miglioramento. La notizia shock viene però battuta dall'Ansa, che spiega come Cassano sarebbe stato colto da "un ictus ischemico, una tipologia di infarto dovuto al blocco del flusso sanguigno per un'occlusione, che può essere anche transitoria, di un vaso arterioso che porta il sangue al cervello" (http://is.gd/0kyw6E). L'Ansa specifica però che stando a proprie indiscrezioni, l'ictus sarebbe di entità non grave, tanto che Cassano starebbe già meglio. Il Milan, attraverso il suo sito ufficiale, precisa comunque che "le notizie in circolazione contenenti ipotetiche diagnosi sullo stato di salute di Antonio Cassano non possono considerarsi verificate poichè non provenienti da fonti mediche accertate come lo staff sanitario di A.C. Milan o i medici del Policlinico di Milano che hanno in cura il calciatore", tenendo a sottolineare come Antonio Cassano sia "in fase di netto miglioramento e che nei prossimi giorni sosterrà ulteriori esami medici". Anche il Policlinico di Milano comunica che non ha "diffuso un bollettino, né sono previsti aggiornamenti nelle prossime ore", mentre il tecnico del Milan Allegri spiega all'Ansa che "tutte le cose che vengono dette in questo momento sono errate". Adriano Galliani spiega invece ai giornalisti che come chiunque anche Antonio Cassano ha "diritto alla riservatezza e alla privacy", rassicurando però sul fatto che l'attaccante "sta bene, è di buon umore" e di averlo "sentito in forma". "E' una cosa assolutamente e totalmente inaspettata, è qualche cosa che non riguarda il calcio, evidentemente, e che si somma a quella di Gattuso (http://is.gd/X1wx0O) - continua Galliani - Comunque Cassano è forte come è forte Gattuso, e sicuramente si riprenderà e andrà tutto bene". A rassicurare sulle condizioni di Antonio Cassano anche l'amico giornalista Pierluigi Pardo (con cui ha scritto il libro "Dico tutto", del 2008), che spiega come l'attaccante del Milan "cammina, parla, è vigile", mentre il procuratore Giuseppe Bozzo afferma: "Bisogna credere a quello che dicono i medici, e a me i medici non hanno detto nulla. L'ho visto bene, sta bene". "I medici stanno rassicurando tutti e questo ci fa stare sereni" dice ancora Massimiliano Allegri, aggiungendo: "Stanno facendo ancora degli accertamenti, solo dopo ne sapremo di più. La cosa più importante è che torni e vengano scongiurate le ipotesi più pericolose". Nessuna dichiarazione invece dalla moglie di Antonio Cassano, Carolina, e la mamma del calciatore, Giovanna, che ha solo accennato ai giornalisti che l'hanno "intercettata" mentre entrava nel reparto di Neurologia un "speriamo, speriamo".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: