le notizie che fanno testo, dal 2010

Antitrust multa Roche e Novartis. Esposto SOI, Guariniello apre inchiesta

La SOI (Società Oftalmologica Italiana) ha presentato un esposto sulla vicenda che ha visto oggi l'Antitrust sanzionare con oltre 180 milioni di euro le multinazionali farmaceutiche Roche e Novartis e la Procura di Torino, nella persona di Raffaele Guariniello, ha aperto un fascicolo.

La SOI (Società Oftalmologica Italiana) ha presentato un esposto sulla vicenda che ha visto oggi l'Antitrust sanzionare con oltre 180 milioni di euro le multinazionali farmaceutiche Roche e Novartis "per un cartello che ha condizionato le vendite dei principali prodotti destinati alla cura della vista: Avastin e Lucentis". Il Presidente della SOI, Matteo Piovella, ha inoltre chiesto il commissariamento dell'Aifa (Agenzia italiana del farmaco) perché a giudizio della Società Oftalmologica Italiana avrebbe avallato "la tesi falsa sostenuta da Roche e Novartis circa la pericolosità di Avastin". La Procura di Torino, nella persona di Raffaele Guariniello, ha quindi aperto un fascicolo. In una nota, l'avvocato Raffaele La Placa, del Foro di Torino e legale della SOI, spiega: "Abbiamo seguito la vicenda di Avastin sin dall'origine, agendo in ogni campo per consentire a centinaia di migliaia di pazienti, spesso anziani, di accedere alle cure con un costo di poche decine di euro, a fronte di un iniziale costo del Lucentis di 1.700 euro. - sottolineando - L'esposto all'Antitrust ha dato origine ad una battaglia estenuante e difficilissima, dati gli enormi interessi economici in gioco, ma sono contento di questo successo per gli oculisti, ma soprattutto per i pazienti". Il legale della Società Oftalmologica Italiana precisa quindi che "un anziano su tre è affetto da maculopatia e il Servizio Sanitario Nazionale non ha più le risorse per curare efficacemente con il Lucentis ogni malato. - e aggiunge - Ora si può di nuovo sperare in quanto l'Avastin costa 40 euro la dose".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: