le notizie che fanno testo, dal 2010

Pensioni: serve pacchetto flessibilià per ripartire costi, dice Parente (PD)

"Sulle pensioni va introdotto un 'pacchetto flessibilità' composto da una serie di misure che vanno dall'incentivo al part-time per chi è vicino alla pensione, al sostegno alle aziende che vogliono puntare sul ricambio generazionale", rivela in un comunicato Annamaria Parente, senatrice dem.

"Sulle pensioni va introdotto un 'pacchetto flessibilità' composto da una serie di misure che vanno dall'incentivo al part-time per chi è vicino alla pensione - afferma in un comunicato Annamaria Parente, esponente del Partito Democratico -, al sostegno alle aziende che vogliono puntare sul ricambio generazionale con l'agevolazione all'esodo, alla decurtazione in percentuale dell'assegno. Non introdurrei invece, in questo momento, modifiche normative."
"Il governo ha accettato a dicembre un mio ordine del giorno che lo impegna ad attuare misure di flessibilità in uscita. - ricorda la senatrice - E' chiaro che si tratta di un intervento oneroso e dunque il ministro sta giustamente valutando come allocare le risorse. Diversi soggetti istituzionali hanno avanzato ipotesi, ma è chiaro ai miei occhi che la soluzione non può finire con il pesare troppo sulle lavoratrici e sui lavoratori".
"Personalmente tra la proposta Boeri e quella Damiano preferirei la seconda. - sottolinea la parlamentare PD - Ma credo che un mix di strumenti possa essere più efficace per ripartire i costi su tutti i soggetti: Stato, lavoratori, aziende. C'è poi anche il grande tema del rafforzamento della previdenza alternativa. Credo che il governo abbia fatto bene ad affrontare il tema dell'equità generazionale, connesso a quello dell'età pensionabile, a partire dalla creazione di reali opportunità di lavoro per i giovani, con il Jobs Act".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: