le notizie che fanno testo, dal 2010

Parente (PD): Jobs Act segna 100% in più di contratti a tempo indeterminato

"I dati del ministero del Lavoro mettono nero su bianco gli effetti del Jobs Act", spiega in un comunicato la senatrice del Partito Democratico Annamaria Parente.

"I dati del Ministero del Lavoro mettono nero su bianco gli effetti del Jobs Act" afferma in una nota Annamaria Parente, senatrice PD, spiegando: "Nel quarto trimestre del 2015 i nuovi contratti a tempo indeterminato sono aumentati del 100 per cento rispetto allo stesso periodo del 2014."
"E' un dato molto significativo perché nel complesso tiene conto di tutto il lavoro dipendente - riflette ancora la parlamentare -, quindi anche quello domestico, agricolo e della pubblica amministrazione."
"Contestualmente e sempre nello stesso periodo - prosegue poi -, diminuiscono i licenziamenti, con un calo del 14,9 per cento rispetto allo stesso trimestre del 2014."
Si continua a leggere: "Non è un caso che, proprio un anno fa, sia entrato in vigore ufficialmente il contratto a tutele crescenti per i nuovi assunti."
"Continuiamo su questa strada e l'Italia tornerà a crescere, a essere competitiva e ad attrarre nuovi investimenti" assicura quindi l'esponente dem.

© riproduzione riservata | online: | update: 07/03/2016

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Parente (PD): Jobs Act segna 100% in più di contratti a tempo indeterminato
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI