le notizie che fanno testo, dal 2010

PD, Parente: bene stretta sui voucher, serve più trasparenza

"Ha fatto bene il ministro Giuliano Poletti a programmare una stretta sui voucher, nello spirito della corretta attuazione del Jobs Act, che non può che prevedere correzioni in corso d'opera, se servono", informa in un comunicato l'esponente del PD Annamaria Parente.

"Ha fatto bene il ministro Giuliano Poletti a programmare una stretta sui voucher - scrive in una nota l'esponente del Partito Democratico Annamaria Parente -, nello spirito della corretta attuazione del Jobs Act, che non può che prevedere correzioni in corso d'opera, se servono."
La senatrice PD sottolinea: "Noi crediamo che lo strumento dei voucher vada mantenuto per contrastare il lavoro nero. Tuttavia il boom è stato assolutamente anomalo e va contrastato: a questo scopo la tracciabilità illustrata, con indicazione nominativa del lavoratore e del periodo di utilizzo, sembra efficace. Più trasparenza agevolerà i controlli."
In realtà la norma inserita nel primo decreto correttivo dei decreti attuativi del Jobs Act, che verrà portato all'approvazione in una delle prossime riunioni del Consiglio dei Ministri, non servirà per arginare il problema dei datori di lavoro che utilizzano i voucher, quindi un lavoro accessorio, al posto di forme contrattuali tipiche, soprattutto nel settore del turismo, del commercio e dei servizi. Per far questo bisognerà attendere, come specifica lo stesso dicastero, la "costituzione dell'Ispettorato del lavoro".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: