le notizie che fanno testo, dal 2010

Omicidio Cogne, Franzoni: a rischio domiciliari. Cassazione accoglie ricorso della Procura

Domiciliari a rischio per Anna Maria Franzoni, condannata nel 2008, in via definitiva, a 16 anni di reclusione per l'omicidio del figlio Samuele avvenuto a Cogne il 30 gennaio 2002. La Cassazione ha infatti accolto il ricorso della Procura di Bologna.

Domiciliari a rischio per Annamaria Franzoni, condannata nel 2008, in via definitiva, a 16 anni di reclusione per l'omicidio del figlio Samuele avvenuto a Cogne il 30 gennaio 2002. La Cassazione ha infatti accolto il ricorso della Procura di Bologna contro la concessione della detenzione domiciliare in favore di Anna Maria Franzoni. Spetterà ora al Tribunale di sorveglianza di Bologna riesaminare la decisione. Entro 30 giorni la Cassazione depositerà le motivazioni che hanno portato al verdetto. Attualmente Annamaria Franzoni, a cui già da tempo era stato concesso di lavorare all’esterno del carcere della Dozza, vive agli arresti domiciliari con la sua famiglia a Ripoli di Santa Cristina, un paese dell’Appennino emiliano. Inoltre, la Franzoni ha anche ottenuto il permesso di uscire di casa quattro ore al giorno, senza però "allontanarsi dal territorio della provincia di Bologna".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: