le notizie che fanno testo, dal 2010

Omicidio Anna Politkovskaja: condannati gli imputati. Il giallo dei mandanti

Il tribunale di Mosca ha condannato i cinque imputati nel terzo processo per l'omicidio della giornalista Anna Stepanovna Politkovskaja, avvenuto nel 2006. Ma gli attivisti dei diritti umani a Mosca sostengono: "Nessuno di loro aveva motivi personali per commettere questo crimine; sono stati pagati da qualcuno. Il caso di Anna Politkovskaja non è finito".

Il tribunale di Mosca ha condannato i cinque imputati nel terzo processo per l'omicidio della giornalista Anna Stepanovna Politkovskaja, avvenuto nel 2006. Il presunto killer della Politkovskaja, Rustam Makhmudov, e il presunto organizzatore, suo zio Lom-Ali Gaitukayev, sono stati condannati all'ergastolo. Per i due imputati Ibragim e Dzhabrail (fratelli di Makhmudov) accusati di aver partecipato ai pedinamenti di Anna Politkovskaja sono state invece inflitte pene che vanno dai 12 ai 14 anni, mentre l'ex ufficiale della polizia di Mosca Sergei Khadzhikurbanov, accusato di aver preso parte all'agguato della giornalista della Novaya Gazeta, è stato condannato a 20 anni di carcere. Accolta anche la richiesta dei familiari della Politkovskaja di un risarcimento danni di cinque milioni di rubli (circa 106.000 euro), un milione da ogni imputato. In un processo stralcio, un altro ex poliziotto, Dmitri Pavliuchenkov, è stato condannato a 11 anni di carcere duro per aver pedinato la vittima, partecipato all'organizzazione del delitto e fornito l'arma al killer. Inizialmente, in molti hanno ipotizzato che il delitto di Anna Politkovskaia era legato ad interessi all'interno del Cremlino, mentre le indagini ed il seguente processo si sono concentrati sulla pista cecena. Rimarrebbe però ancora il giallo sui mandanti dell'omicidio. "Nessuno di loro aveva motivi personali per commettere questo crimine; sono stati pagati da qualcuno. Il caso di Anna Politkovskaja non è finito" afferma infatti Lydmila Alekseyeva, tra i leader dei movimenti per i diritti umani in Russia.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: