le notizie che fanno testo, dal 2010

Referendum costituzionale: centrodestra unito per il NO. Compresi senatori Ncd, dice Bernini

"Il percorso intrapreso con la prima riunione del coordinamento del centrodestra unito per il NO al referendum rappresenta una vera opportunità per tutti coloro che non si riconoscono nelle pasticciate e pericolose riforme volute da Matteo Renzi", riporta in un comunicato la parlamentare di FI Anna Maria Bernini.

"Il percorso intrapreso con la prima riunione del coordinamento del centrodestra unito per il NO al referendum rappresenta una vera opportunità per tutti coloro che non si riconoscono nelle pasticciate e pericolose riforme volute da Matteo Renzi e compagni" spiega in un comunicato la senatrice di Forza italia Anna Maria Bernini, aggiungendo: "La partecipazione all'incontro di senatori di Ncd, così come quella di alcuni iscritti al gruppo misto e non provenienti dal centrodestra, conferma che il No a Renzi e alle sue riforme diventa giorno dopo giorno maggioranza reale nel Paese."

"Un Senato composto da consiglieri e sindaci dopolavoristi, pagati dagli enti d'origine, ma in missione permanente a Roma dove saranno chiamati a decidere le sorti della politica estera e internazionale. - ricorda - Materie non certo al centro degli interessi di consigli regionali o giunte comunali. Non si tagliano i costi della politica, ma solo la democrazia, non si velocizza l'iter legislativo, non si assicura la governabilità, non si rafforzano i poteri dell'esecutivo. La lista delle occasioni mancate e delle conseguenze negative è lunga e articolata."
"Per questo da oggi moltiplicheremo gli sforzi sul territorio per far conoscere ai cittadini tutte le ragioni per sostenere il no alla riforma costituzionale" assicura l'esponente azzurra.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: