le notizie che fanno testo, dal 2010

Terrorismo, Alfano: in Siria 10 foreign fighter con cittadinanza italiana

Angelino Alfano riferisce che nel 2015 sono stati espulsi 45 estremisti islamici, mentre gli arrestati per la minaccia jihadista sono stati 64. In Siria invece sarebbero presenti 81 foreign fighter che hanno avuto in qualche modo a che fare con l'Italia, e che probabilmente almeno cinque di loro hanno nazionalità italiana e cinque la doppia nazionalità.

"Combattere contro il terrore significa combattere per la libertà" dichiara solennemente Angelino Alfano nel corso di una conferenza stampa al Viminale in occasione del 14esimo anniversario dell'attentato alle Torri Gemelle di New York. Il ministro dell'Interno ne ha quindi approfittato stilando il bilancio sulle attività antiterrorismo in Italia, spiegando: "La minaccia terroristica attuale trova sfogo attraverso una strategia che, come viene anche detto dai loro capi, con mille tagli si può dissanguare il nemico. Ecco perchè l'importanza del contrasto ai lone wolf, i lupi solitari, e ai foreign fighters". Alfano appare quindi soddisfatto del "decreto anti-terrorismo" poiché già stato "applicato in alcuni casi dalla magistratura". Nel 2015, riferisce il Viminale, sono stati infatti espulsi 45 estremisti islamici, mentre gli arrestati per la minaccia jihadista sono stati 64. In Siria invece sarebbero presenti 81 foreign fighter che hanno avuto in qualche modo a che fare con l'Italia, ed il ministro dell'Interno specifica che probabilmente almeno cinque di loro hanno nazionalità italiana e cinque la doppia nazionalità.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: