le notizie che fanno testo, dal 2010

Elezioni comunali, Alfano: troppe polemiche, si vota solo 5 giugno

Dietrofront del governo. Angelino Alfano annuncia che dopo le polemiche ha deciso che alle elezioni amministrative 2016 si voterà solo domenica 5 giugno, nonostante il ponte per la Festa della Repubblica.

Dietrofront del governo dopo che da più parti era stato fatto notare al ministro dell'Interno Alfano e al premier Matteo Renzi che l'astensionismo non poteva essere una "scelta legittima" solo quando di mezzo non ci sono le poltrone. Ecco quindi che Alfano annuncia, al termine del Consiglio dei Ministri, alle elezioni amministrative 2016 si voterà come prefissato solo domenica 5 giugno, nonostante il ponte per la Festa della Repubblica. "Valuto opportuno lasciare le cose così come stanno" spiega Alfano, aggiungendo: "Di fronte a tante polemiche pretestuose e strumentali, sia riguardo i costi, sia riguardo a chissà quali strategie occulte che sarebbero state alle base di questa mia iniziativa ho valuto opportuno lasciare le cose così come stanno". Sia per le comunali che per il referendum costituzionale, quindi, si voterà in un solo giorno. Le polemiche comunque non sarebbero mai nate se il governo, in occasione del referendum sulle trivelle, avesse adottato l'election day oppure avessere aperto alla possibilità di votare in due giorni "per andare incontro ad una istanza che mi veniva rappresentata da più parti e cioè di ampliare la partecipazione al voto e ridurre i rischi di astensione dalle urne" come dichiara oggi Alfano.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: