le notizie che fanno testo, dal 2010

Alfano, riforma giustizia: separare carriere tra pm e giornalisti

Il Ministro della Giustizia Angelino Alfano interviene alla festa della Libertà a Milano e afferma che in Italia "è necessaria una grande riforma costituzionale della giustizia" e l'obiettivo è quello di raggiungere la "parità tra accusa e difesa".

Il Ministro della Giustizia Angelino Alfano interviene alla festa della Libertà a Milano e afferma che in Italia "è necessaria una grande riforma costituzionale della giustizia" visto che se ne parla dal 1994 ma non è ancora mai stata fatta.
A sostenere la stessa tesi anche l'avvocato e deputato di Silvio Berlusconi Niccolò Ghedini che aggiunge che "non è tempo di trattare", sostenendo che la magistratura è l'unico potere che si "autogiudica" e per questo motivo bisogna "riequilibrarlo".
Il Ministro Alfano sottolinea poi, come riporta il Sole 24 Ore, che "bisognerebbe anche separare le carriere tra alcuni pm e alcuni giornalisti, altrimenti non se ne viene fuori".
Insomma, visto che per il Ministro della Giustizia il 29 settembre ci sarà una "una maggioranza che andrà oltre i 316 deputati" il nodo poi da sciogliere è quello appunto del lodo Alfano, perché la riforma della Giustizia ha un "obiettivo chiaro: la parità tra accusa e difesa".
Affermazione che forse potrebbe preoccupare chi fino a questo momento si è affidato comunque a quel concetto di giustizia che vuole che la legge sia uguale per tutti.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: