le notizie che fanno testo, dal 2010

Alfano: con Berlusconi no primarie. Dopo 2013 turno nuova generazione

Angelino Alfano non ha dubbi: con Berlusconi in campo le primarie del Pdl non si faranno. Nessun dispiacere per la mancata candidatura a premier anche perché, spiega: "Il turno della nuova generazione sarà quello successivo al 2013".

Angelino Alfano non ha dubbi sul fatto che se Silvio Berlusconi si ricandida "le primarie non si fanno".
Il dubbio però a questo punto dovrebbe essere accantonato perché, se è vero che Berlusconi intendeva dare l'annuncio della sua nuova discesa in campo in autunno , il sul suo imminente ritorno in politica è ormia certo.
"Tra l'ambizione e la riconoscenza, io metto la riconoscenza al primo posto" spiega infatti Alfano, preannunciando che anche Matteo Renzi, sindaco di Firenze ma deciso a sfidare Pier Luigi Bersani alle primarie del PD, dovrà attendere ancora un po' il suo turno.
Per Renzi "ho un'ottima considerazione, anzi stima, e fa bene a fare ciò che sta facendo nel PD" spiega Alfano, precisando però: "Il tema è un altro e cioè che alla fine non sarà Renzi il candidato premier del PD. Il turno della nuova generazione sarà infatti quello successivo al 2013". Dopo il 2013, quindi, potrebbe essere il turno anche di Alfano, solo che a quel punto,notare qualcuno, la "nuova" generazione potrebbe risultare già ormai troppo "vecchia".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: