le notizie che fanno testo, dal 2010

Android Froyo: contrordine, è perfetto per i tablet

Gli sviluppatori rispondono a Hugo Barra, responsabile dei "servizi mobile" di Google che aveva osservato che Android Froyo non sarebbe stato adatto per i tablet. NitroDesk risponde che è questione di "manico".

Tra gli sviluppatori Android americani sta creando qualche malumore la dichiarazione di un alto dirigente di Google che ha recentemente insistito sul fatto che Froyo, ovvero Android 2.2 non sia "adatto" o quantomeno ottimizzato per i tablet, questo perché avrebbero uno schermo un po' troppo grande rispetto a ciò che per Android è il suo schermo naturale, ovvero quello "piccolo" di uno smartphone.
Gli sviluppatori che stanno investendo su Android per i tablet, come ad esempio il Samsung Galaxy Tab, hanno tutte le ragioni per protestare, soprattutto se grazie alla loro bravura hanno aggirato gli eventuali limiti di Android Froyo.
Ad esempio lo sviluppatore della popolare applicazione "TouchDown Exchange" NitroDesk pensa che Froyo sia più che pronto per supportare le applicazioni su un qualsiasi tablet.
In sostanza starebbe all'abilità degli sviluppatori far si che Android Froyo si sposi sui "grandi schermi" dei tablet. Sul suo sito NitroDesk parla chiaro e sembra lanciare un'orgogliosa puntualizzazione anche a Google: "La prossima imminente versione di TouchDown sarà compatibile con i tablet basati su Android 'with a large screen resolution (> 1024 pixels on any dimension)' (...) Nonostante i recenti messaggi apparsi sulla stampa riguardo al fatto che Android non sarebbe adatto per i dispositivi con schermo di relativamente grandi dimensioni, ciò che abbiamo invece trovato è che Android SDK fornisce agli sviluppatori la possibilità di creare applicazioni adatte per gli schermi dei tablet. Se è vero che non ci sono controlli separati per creare widgets, "tree views" e "resizable splitters", è del tutto possibile creare applicazioni per utilizzare l'esistente in modo efficace. Si richiede solamente qualche lavoro da parte dello sviluppatore per arrivarci".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Android# Google# lavoro# Samsung Galaxy# smartphone# tablet