le notizie che fanno testo, dal 2010

Zainetto Loris Stival: Veronica Panarello disse dov'era mesi fa. Gup: sì a perizia psichiatrica

Il gup di Ragusa ha deciso che Veronica Panarello, accusata dell'omicidio di Andrea Loris Stival, sarà processata con rito abbreviato condizionato a perizia psichiatrica, in programma il 14 dicembre. L'accusa, inoltre, deposita l'aggravente della premeditazione. Davide Stival si è costituito parte civile mentre la zia di Veronica Panarello la difende e svela: ci fece cercare lo zainetto di Loris mesi fa.

Il gup di Ragusa ha accolto la richiesta del legale di Veronica Panarello, la donna di Santa Croce Camerina accusata di aver ucciso il 29 novembre 2015 con delle fascette di plastica il figlio di 8 anni Andrea Loris Stival. La Panarello sarà quindi processata con rito abbreviato condizionato a perizia psichiatrica, in programma il 14 dicembre. Nel corso dell'udienza, inoltre, la procura ha contestato a Veronica Panarello, che risponde di omicidio volontario aggravato e di occultamento di cadavere, anche la premeditazione. L'aggravante è stata depositata al gup a Palazzo di giustizia. Nonostante solo dopo quasi un anno abbia ammesso di non aver accompagnato a scuola Loris e di aver occultato il suo cadavere, Veronica Panarello continua a sostenere di non aver ucciso il figlio. La Panarello afferma infatti di aver trovato Loris nella sua stanza già morto, spiegando che si sarebbe strangolato da solo con le fascette. Poco chiaro, però come il bambino abbia anche potuto legarsi da solo entrambe le mani con un altro paio di fascette. Mentre Davide Stival, il marito di Veronica Panarello, non crede a questa versione, tanto da costituirsi parte civile nel procedimento, rimane convinta dell'innocenza della donna la zia. Antonella Stival, zia dell'imputata, ribadisce infatti: "Credo che Veronica non abbia ucciso Loris, sono superconvinta che non abbia assassinato suo figlio". La zia di Veronica Panarello rivela però come già "nei mesi scorsi" la mamma di Loris le aveva chiesto di andare a cercare lo zainetto scomparso del figlio nel luogo poi indicato pochi giorni fa alla magistratura, sostenendo che qualcuno la voleva "incastrare". Finora, comunque, lo zainetto di Loris non è stato trovato.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: