le notizie che fanno testo, dal 2010

Omicidio Loris Stival: mamma e papà in Procura. Abbandonata pista pedofilo?

Veronica Panarello e Davide Stival, la mamma e il papà di Andrea Loris, sono stati accompagnati alla Procura di Ragusa. Il legale di famiglia precisa che Veronica Panarello rimane non indagata e sarà ascoltata solo come "persona informata dei fatti". Intanto, per il momento sembra essere stata "abbandonata" la pista del movente sessuale in merito all'omicidio di Andrea Loris Stival.

E' da ore che si parla di una "svolta" nel caso dell'omicidio di Andrea Loris Stival, il bambino di 8 anni scomparso sabato 29 novembre da Santa Croce Camerina e trovato morto qualche ora più tardi nei pressi di un mulino abbandonato a Scoglitti, a circa 4 chilometri di distanza. Finora, infatti, sembrano continuare a persistere i dubbi in merito alla ricostruzione fornita da Veronica Panarello, la madre di Andrea Loris Stival. Anche se la donna rimane non indagata, oltre ad alcuni buchi temporali nel racconto sulla mattinata trascorsa il 29 novembre, quando Andrea Loris viene ucciso probabilmente con delle fascette da elettricista, gli inquirenti sembrano rimanere perplessi rispetto alle telefonate effettuate da Veronica. Stando ai tabulati telefonici, però, sarebbe emerso che nei 36 minuti tra le 8:49 e le 9:25 di sabato 29 novembre, quelli in cui secondo le riprese delle telecamere Veronica Panarello rimarrebbe sola con il figlio Andrea Loris nell'abitazione di via Garibaldi, la donna parlò al telefono una sola volta, con il marito. A chiamare sarebbe stato il padre del bimbo, Davide Stival. Gli investigatori, intanto, continuano a cercare lo zainetto del piccolo Andrea Loris, introvabile dal giorno dell'omicidio.

Alle ore 17:20 di oggi, 8 dicembre, Veronica Panarello e Davide Stival sono usciti dalla propria abitazione con alcuni agenti dela polizia e dai carabinieri, che hanno accompagnato la coppia alla Procura di Ragusa. Il legale della famiglia Stival precisa però che Veronica Panarello continua ad essere ascoltata unicamente come "persona informata dei fatti". Si fa largo però anche l'ipotesi che ad uccidere il piccolo Andrea Loris possano essere state due persone. Le mani del bambino, prima dell'omicidio, sarebbero state legate, sempre presumibilmente con una fascetta da elettricista, dello stesso tipo di quella poi stretta attorno al collo di Andrea Loris. Tra le ipotesi degli inquirenti, quindi, anche quella che l'omicida possa aver avuto un complice. Infine, da giorni la pista del possibile pedofilo sembra essere stata per il momento "abbandonata", e questo nonostante Andrea Loris sia stato trovato senza slip e con i pantaloni slacciati. Nessun indizio, inoltre, sembra aver finora portato a chi ha gettato davanti alla scuola che frequentava Loris quegli slip da bambino blu. Tutto questo farebbe pensare al fatto che l'autore (o gli autori) del brutale omicidio del bambino possano quindi solo aver "inscenato" un assassino legato ad un movente sessuale.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: