le notizie che fanno testo, dal 2010

Omicidio Meredith Kercher: padre pubblica libro prima di Amanda Knox

Nel 2013 uscirà l'autobiografia di Amanda Knox ma il 26 aprile, in Gran Bretagna, viene pubblicato il libro scritto dal padre di Meredith Kercher.

La autobiografia di Amanda Knox, assolta con formula piena (http://is.gd/whPcVw) insieme a Raffaele Sollecito dalla Corte d'Appello di Perugia per l'omicidio di Meredith Kercher, si annuncia un sicuro bestseller.
La pubblicazione del libro è stata annunciata per l'inizio del 2013, e la casa editrice HarperCollins avrebbe pagato per le memorie di Amanda Knox una cifra intorno ai 2,5 milioni di sterline. Ma la famiglia di Meredith Kercher batte la Knox sul tempo, visto che il 26 aprile uscirà in Gran Bretagna il libro scritto da John Kercher, giornalista nonché padre della giovane studentessa uccisa a Perugia nella notte del 1 novembre 2007.
Il libro si intitolerà "Entitled Meredith: Our Daughter's Murder and the Heartbreaking Quest for the Truth", e a differenza di quello di Amanda Knox che promette un "approfondimento chiaro degli eventi che hanno portato al suo arresto" nonché "le sue lotte contro la complessità del sistema giudiziario italiano", quello del padre di Meredith Kercher sarà incentrato sulla vita della 21enne londinese, in Italia per seguire un progetto Erasmus prima del suo omicidio.
Sarà "la storia di un padre che perde una figlia amata, la sofferenza della famiglia e della loro continua ricerca della giustizia", come viene già descritto il libro di 304 pagine di prossima uscita scritto da John Kercher.
Nel libro John Kercher descrive anche il momento in cui venne a conoscenza che sua figlia era stata uccisa.
"Non ero riuscito a mettermi in contatto con Meredith sul suo cellulare, il che era molto insolito - racconta il signor Kercher - Ho cercato di mantenere la calma dicendomi che la vittima (presumibilmente aveva ascoltato la notizia dell'omicidio dai media, ndr) non poteva essere Meredith".
John Kercher rivela quindi che quella "chiamata alla fine arrivò" anche se non era quella che aspettava. "Questa chiamata - continua il padre di Meredith Kercher - ha fatto finire il mondo come io lo conoscevo". Chi ha contattato l'uomo gli ha infatti anticipato che "il nome che cominciava a girare in Italia era quello di Meredith". John Kercher rivela: "Ho lasciato cadere il telefono. Non volevo crederci. Non la mia Meredith bella".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: