le notizie che fanno testo, dal 2010

Mario Alessi indagato per falsa testimonianza nel processo Meredith

Mario Alessi, in carcere per l'omicidio del piccolo Tommaso Onofri, afferma che Raffaele Sollecito e ad Amanda Knox con l'omicidio di Meredith Kercher "non c'entrano niente". Mario Alessi è però indagato per falsa testimonianza nell'ambito dello stesso procedimento.

Durante la sua deposizione nel processo d'appello a Raffaele Sollecito e ad Amanda Knox, accusati del delitto di Meredith Kercher, Mario Alessi afferma che "Amanda e Raffaele con l'omicidio non c'entrano niente". "Me lo disse chiaramente Rudy Guede durante l'ora d'aria al carcere di Viterbo" spiega Mario Alessi, che si è saputo, all'inizio della deposizione resa dal muratore essere indagato per falsa testimonianza proprio nell'ambito dello stesso procedimento. Mario Alessi, in carcere per l'omicidio del piccolo Tommaso Onofri, avrebbe spiegato di aver ricevuto le confidenze di Rudy Guede durante quei momenti d'aria nel carcere di Viterbo, ma a quanto pare Guede avrebbe negato di aver mai parlato di tali argomenti con il muratore. Durante il processo, però, sembra che sia stato ascoltato anche un altro detenuto del carcere di Viterbo che avrebbe confermato la versione di Mario Alessi, perché anche lui avrebbe sentito le confidenze dell'ivoriano. Secondo Mario Alessi, che riporterebbe quanto appreso da Rudy Guede, ad uccidere Meredith Kercher sarebbe stato infatti un amico dell'ivoriano, durante un tentativo di violenza sessuale, anche se nessun nome sarebbe emerso dall'interrogatorio. Rudy Guede avrebbe, sempre secondo Alessi, cercato di soccorrere Meredith Kercher subito dopo l'aggressione.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: