le notizie che fanno testo, dal 2010

Amanda Knox: incontro segreto a New York con Raffaele Sollecito. Foto Mirror

Amanda Knox e Raffaele Sollecito, che dovranno affrontare un nuovo processo d'appello per l'omicidio di Meredith Kercher dopo il rinvio della Cassazione, si sono incontrati segretamente a New York. Le foto esclusive del Mirror.

Lo scoop è del Mirror, che in esclusiva mostra le foto dell'incontro segreto tra Amanda Knox e Raffaele Sollecito, accusati dell'omicidio di Meredith Kercher. Proprio pochi giorni fa sono uscite le motivazioni della Cassazione che ha annullato con rinvio la sentenza di assoluzione pronunciata in appello per Amanda Knox e Raffaele Sollecito, spiegando che la Corte d'Assise di Perugia avrebbe sottovalutato gli indizi emersi sull'omicidio di Meredith Kercher, la studentessa inglese uccisa a Perugia nel novembre 2007.

Secondo la Cassazione, ci sarebbero indizi per ritenere che il delitto di Meredith Kercher sarebbe avvenuto a seguito di una "esclusiva forzatura" della vittima "a un gioco erotico spinto di gruppo, che andò deflagrando, sfuggendo al controllo". Secondo la Cassazione, la sentenza di appello presenterebbe quindi "molteplici profili di manchevolezze, contraddittorietà ed illogicità manifesta" a cui "il giudice del rinvio dovrà porre rimedio (...) operando un esame globale e unitario degli indizi, attraverso il quale dovrà essere accertato se la relativa ambiguità di ciascun elemento probatorio possa risolversi, poiché nella valutazione complessiva, ciascun indizio si somma e si integra con gli altri".

Commentando le motivazioni della Cassazione, l'avvocato Giulia Bongiorno sottolinea che "se gioco erotico c'è stato" allora è necessario cercare "gli altri protagonisti che non sono certamente Raffaele Sollecito e Amanda Knox", ricordando come "la prova scientifica dimostra infatti che non ci sono tracce di DNA di Sollecito e della Knox sulla scena del delitto". Finora, l'unico condannato per l'omicidio di Meredith Kercher è l'ivoriano Rudy Guede, che la Cassazione non reputa essere "l'unico autore" ma "il protagonista principale" del delitto.

Intanto, Raffaele Sollecito ha chiesto pubblicamente su Facebook un contributo per poter continuare a sostenere le ingenti spese processuali, visto che dovrà affrontare nuovamente un processo d'appello, spiegando: "Sono innocente e come tale ho diritto ad andare avanti nella mia vita e difendermi. L'accusa ha sempre i soldi dei contribuenti che pagano per tutto e quindi possono affrontare tutto con molta più semplicità. Le mie risorse sono limitate e la mia vita è già stata fatta a pezzi abbastanza per quattro lunghi anni senza senso. Sto chiedendo aiuto, perché sono in difficoltà e penso che non sia giusto per nessuno trovarsi nella situazione di essere innocente e dover affrontare il Gigante Golia senza armi".

In attesa del nuovo giudizio, Raffaele Sollecito va a trovare a New York Amanda Knox, a cui forse vorrebbe far leggere le motivazioni della Cassazione, visto che su Facebook chiede se qualcuno l'ha trascritta in inglese. Le foto del Mirror mostrano che l'amicizia tra Amanda Knox e Raffaele Sollecito non si è spezzata a seguito del travaglio processuale. Amanda e Raffaele si abbracciano e si baciano (sulla guancia) e trascorrono la giornata di martedì insieme per la vie di New York, in compagnia della madre di lei. Nessuna traccia, invece, di James Terrano, il fidanzato della Knox con cui convive a Seattle, Washington. L'incontro segreto tra Amanda Knox e Raffaele Sollecito non ha mancato di suscitare polemiche, con chi si è chiesto quanto sia giusto il fatto che due imputati per un omicidio si possano incontrare in attesa del processo.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: