le notizie che fanno testo, dal 2010

Reddito di inclusione: più risorse con legalizzazione cannabis, dice AI

Alternativa Libera commenta il decreto sul reddito di inclusione.

"Il reddito d'inclusione varato dal governo è assolutamente insufficiente ad aiutare quei 13 milioni di italiani che vivono in povertà. Infatti la misura che è stata messa a punto dall'esecutivo non potrà aiutare più di 650.000 famiglie, senza contare che le cifre in ballo, 190 euro al mese di aiuti per una persona, che possono arrivare fino a 490 euro per nuclei composti da cinque o più individui, non sono in grado di tirare fuori nessuno dalla povertà" chiariscono in una nota i deputati di Alternativa Libera.
"Con questa operazione si umiliano e si prendono in giro i beneficiari, i quali vengono illusi di poter contare finalmente su una misura che attendono da anni che servirà solo a vendersi una slide in più per la campagna elettorale. - denunciano gli ex M5S - Un governo che sfrutta la disperazione della gente solo per operazioni di facciata è un governo meschino".

"Fino a quando l'esecutivo non avrà il coraggio di fare scelte radicali, le risorse finanziarie per la lotta all'indigenza saranno ridicole. Quando il decreto arriverà all'esame del Parlamento, proporremo emendamenti per la legalizzazione delle droghe leggere in modo da trovare le coperture necessarie ad estendere la platea dei beneficiari e ad aumentare gli importi del reddito d'inclusione", annunciano quindi i parlamentari.

© riproduzione riservata | online: | update: 30/08/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Reddito di inclusione: più risorse con legalizzazione cannabis, dice AI
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI