le notizie che fanno testo, dal 2010

Nuove divise hostess Alitalia come quelle dei Visitors

E' il giorno del grande debutto delle nuove divise di Alitalia, che però non sembrano suscitare molti apprezzamenti. Le nuove divise Alitalia per le hostess infatti non piacciano né ai sindacati né ai possibili viaggiatori. Anche perché sembrano quelle dei Visitors.

E' il giorno del grande debutto delle nuove divise di Alitalia, che però non sembrano suscitare molti apprezzamenti. Le nuove divise Alitalia per le hostess infatti non piacciano né ai sindacati né ai possibili viaggiatori. I sindacati Anpac, Anpav e Usb contestano sia lo "stile retrò" sia il fatto che Alitalia non avrebbe fornito "garanzie di idoneità rispetto al livello di infiammabilità di quegli abiti da lavoro". I sindacati spiegano infatti che circolerebbero su internet "dei 'test' indipendenti attribuiti a quei tessuti con risultati preoccupanti che, se confermati e validati, richiederebbero l'immediato ritiro e sostituzione dei materiali impiegati, il tutto a tutela della sicurezza del personale e dei passeggeri". A stretto giro arriva però la replica di Alitalia che precisa: "Le divise hanno superato tutti i test sul rischio infiammabilità e rispettano nel modo più rigoroso gli standard di sicurezza imposti dalle normative vigenti".

Ma le nuove divise di Alitalia suscitano soprattutto ilarità sui social network. Non piacciono le calze verdi coprenti ed il colore del vestito, tanto che il commento più generoso (e ripetibile) è che le nuove divise Alitalia "hanno un non so che di natalizio.." come osserva Thaoma su Twitter. Infierisce anche Massimo Gramellini che ricorda che le nuove divise Alitalia "le ha disegnate un milanese, ma il committente è musulmano e si vede", aggiungendo: "Alitalia ha negato che i tessuti siano infiammabili, ma non può smentire che siano brutti". Gramellini immagina quindi che "l'abbondanza di rosso e verde intenda omaggiare la bandiera". Il risultato però è che le nuove divise di Alitalia sembrano quelle dei Visitors.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: