le notizie che fanno testo, dal 2010

Alitalia, Lupi: se Air France si tira indietro, governo troverà altre alleanze

Alitalia ha approvato una manovra finanziaria da 500 milioni di euro, in cui è anche previsto che Poste Italiane "garantisca la sottoscrizione di complessivi 75 milioni di euro". Air France-Klm, azionista al 25% di Alitalia, sembra voler dettare le sue condizione prima di decidere se partecipare o meno all'aumento di capitale, ma Maurizio Lupi avverte che se Air France si tira indietro il governo lavorerà "per individuare altre alleanze internazionali".

"Noi come governo in questa settimana abbiamo fatto la nostra parte, abbiamo verificato che si potesse salvare un asset strategico per lo Stato, che i privati facessero la loro parte nel risanamento e rifinanziamento dell'azienda e che si presentasse un fortissimo piano industriale all'insegna della discontinuità, perché era evidente che la situazione dell'impresa era in condizioni disastrose. Poste Italiane certamente può essere non un aiuto da parte del pubblico, ma piuttosto l'individuazione di un'azienda sana che possa fare da partner industriale in un settore che è sempre di più complementare", commentava il ministro dei Trasporti Maurizio Lupi dopo dopo la notizia della manovra finanziaria da 500 milioni di euro di Alitalia, in cui è anche previsto che Poste Italiane "garantisca la sottoscrizione di complessivi 75 milioni di euro dell'aumento capitale rimasti eventualmente inoptati". Air France-Klm ha confermato la manovra, ma non ha ancora deciso se parteciperà o meno all'aumento di capitale di Alitalia. Cda e Assemblea si terranno lunedì 14 ottobre. Sulla questione, interviene ancora Maurizio Lupi a Sky Tg24, augurandosi che "Air France sottoscriva l'aumento di capitale". Le Monde scrive oggi però che Air France, azionita al 25% di Alitalia, chiede alla compagnia italiana di rinunciare ad aprire nuove linee ed a comprare nuovi aerei. Maurizio Lupi avverte però che se Air France si tirerà indietro, verrà meno ogni vincolo alla ricerca di nuovi partner. Lupi quindi chiarisce quindi che "l'Italia non può fare la Cenerentola" e anticipa che se Air France non sottoscriverà la manovra finanziaria il governo lavorerà "per individuare altre alleanze internazionali", promettendo: "'Lo Stato non ci ha messo un euro delle tasche dei cittadini e non ripianerà di un euro i debiti che i privati hanno creato".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: