le notizie che fanno testo, dal 2010

Pato, accordo raggiunto, anzi no: "Resto al Milan". Con stop di Tevez

Dato come nuovo acquisto del Paris Saint Germain, Alexandre Pato ha comunicato nel pomeriggio di ieri di voler restare al Milan, rifiutando l'offerta circa 7 milioni di euro a stagione avanzata dal Psg di Carlo Ancelotti. Il Milan, al quale erano stati offerti 35 milioni di euro per il brasiliano, si trova così in difficoltà a chiudere la trattativa con il Manchester City per portare Carlos Tevez in rossonero.

Pato e Carlo Ancelotti pronti a ricongiungersi. Anzi no. In un giovedì "infuocato" dal punto di vista del mercato si sono susseguite notizie e smentite riguardo il futuro del brasiliano, diviso tra Milan e Paris Saint Germain. La prima notizia è arrivata direttamente dalla Francia, parlando di un accordo tra le due società praticamente fatto. Secondo l'agenzia francese ATP il Psg era a un passo dal 22enne verdeoro alla luce della nuova offerta di 28 milioni di euro più 7 di bonus per un contratto di tre anni e mezzo da circa 7 milioni di euro a stagione. Il Milan avrebbe accettato, anche perché una tale liquidità gli sarebbe stata utile per chiudere l'affare Tevez con il Manchester City. La notizia ha cercato subito conferme dai diretti interessati e Leonardo, dg del club transalpino, ha commentato semplicemente di essere "ottimista riguardo la trattativa con il Milan". Ma purtroppo non si era ancora presa in considerazione la volontà del giocatore. Nel pomeriggio è infatti arrivata come un fulmine a ciel sereno la dichiarazione di Pato, pubblicata direttamente sul sito ufficiale milanista. "Io resto al Milan" si legge sul titolo del comunicato ufficiale dove il brasiliano, fidanzato di Barbara Berlusconi (figlia del presidente rossonero, ndr), giura amore eterno alla squadra che lo ha lanciato a livello internazionale e con la quale ha già vinto un campionato di Serie A e una Supercoppa Italiana. "Il Milan è casa mia - ha continuato il 22enne nazionale verdeoro - Non volevo interrompere la mia carriera in rossonero dopo aver vinto i miei primi due trofei con questa maglia. Voglio contribuire a scrivere la storia del Milan e ai successi futuri di questa Società con allegria e in perfetta armonia con tutto l'ambiente. Questa gioia mi darà la carica per affrontare le partite future con maggiore entusiasmo, voglia di vincere e fare gol. Oggi per me è un giorno speciale. Ringrazio il Presidente Berlusconi, la Società e tifosi che hanno sempre creduto in me". Una bella dichiarazione d'amore, che però scombina un po' i piani milanisti per arrivare a Carlos Tevez, obiettivo numero uno del mercato rossonero. L'ad del Milan Adriano Galliani ieri si trovava a Londra per chiudere l'affare con il Manchester City, forte della liquidità che sarebbe arrivata dalla cessione di Pato al Psg. Il "nulla di fatto" impone così al club di via Turati di rivedere nuovamente l'offerta, sempre sulla base del prestito con diritto oppure obbligo di ricatto. Un romanzo ancora tutto da scrivere.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: