le notizie che fanno testo, dal 2010

Schwazer patteggia 8 mesi con Procura. Attesa per sentenza Antidoping CONI

Alex Schwazer patteggia a 8 mesi la pena per frode sportiva, e si chiude la causa intentata presso il Tribunale di Bolzano. Oltre alla squalifica fino al 30 ngennaio 2016, su Alex Schwazer resta ancora pendente un altro giudizio del Tribunale Nazionale Antidoping del CONI. Intanto, spunta un sms che la mamma di Alex Schwazer avrebbe inviato nel 2010 al dottor Ferrari.

Mentre comincia a circolare un sms che la madre di Alex Schwazer avrebbe inviato al dottor Ferrari si chiude la causa intentata presso il Tribunale di Bolzano per frode sportiva ai danni del marciatore, trovato positivo al doping (Epo) prima delle Olimpiadi di Londra 2012. Trovato infatti tra le parti l'accordo per il patteggiamento della pena, che viene fissata a 8 mesi. Rimane in piedi la squalifica sportiva, che al momento attuale resta quella di tre anni e mezzo fino al 30 gennaio 2016, il che permetterebbe in linea teorica ad Alex Schwazer di partecipare alle Olimpiadi di Rio, come desiderio espresso più volte dal marciatore. Dalle carte delle indagini della Procura di Bolzano emergerebbe però che dal cellulare della mamma di Alex Schwazer il 31 luglio 2010, dopo che il marciatore si ritirò dalla 50 Km degli Europei, sarebbe partito un sms diretto al dottor Ferrari, con il testo: "Sono molto preoccupata per Alex, saluti mamma Schwazer". Su Alex Schwazer resta ancora pendente un altro giudizio del Tribunale Nazionale Antidoping del CONI.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: