le notizie che fanno testo, dal 2010

Alex Schwazer negativo a ultimo test antidoping. Olimpiadi più vicine?

Alex Schwazer risulta negativo anche all'ultimo controllo antidoping effettuato a sorpresa controllo il 22 giugno scorso, a Racines il giorno dopo l'annuncio della sua positività al testosterone. In attesa della sentenza del Tas, l'8 agosto, Alex Schwazer continua a sperare di partecipare alel Olimpiadi di Rio 2016.

Alex Schwazer sogna ancora di poter partecipare alle Olimpiadi di Rio 2016, così come il suo allenatore Sandro Donati. E l'ultimo test antidoping accresce ulteriormente questa speranza. Il marciatore altoatesino infatti è risultato negativo all'ultimo test sulle urine effettuato a sorpresa Racines (Bolzano) il 22 giugno scorso, il giorno dopo l'annuncio della sua positività al testosterone per un controllo antidoping effettuato però il 1 gennaio 2016 (inizialmente negativo).

"Anche questo test conferma la completa estraneità di Schwazer, all'udienza al Tas faremo valere le sue ragioni" commenta l'avvocato Thomas Tiefenbrunner che difende Schwazer. Il legale precisa infatti: "Anche nel test del 1 gennaio ci sono dei vizi e non può essere considerata una prova".

La positività di Schwazer agli steroidi anabolizzanti sarà giudicata in maniera definitiva il prossimo 8 agosto, quando si esprimerà sul caso il Tribunale amministrativo sportivo di Rio de Janeiro. La difesa del marciatore da una parte evidenzia la scarsa quantità di testosterone nelle urine prelevate a Alex Schwazer, che non sarebbe comunque in grado di influenzare le prestazioni dell'atleta, mentre dall'altra porta avanti la tesi di una possibile manipolazione del campione.

Schwazer è stato sottoposto a 20 controlli antidoping negli ultimi 9 mesi sia dalla Nado Italia che dalla Iaaf. Tranne l'analisi ripetuta del campione prelevato il 1 gennaio 2016, tutti questi esami (sangue o urine) sono risultati sempre negativi.

In attesa della sentenza del Tas, Alex Schwazer non ha smesso di allenarsi nella speranza che l'8 agosto i giudici diano il via libera al marciatore per la partecipazione alle Olimpiadi di Rio 2016. In questo caso, Schwazer potrebbe gareggiare alla 20 km di marcia prevista per il 12 agosto e alla 50 km prevista per la settimana successiva.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: