le notizie che fanno testo, dal 2010

Roma, Raggi dà potere di firma ad ex Alemanno: aggirata legge Severino, dice Morani (PD)

"Con Virginia Raggi si torna alla Prima Repubblica e forse neanche a quei tempi si vedevano cose del genere", segnala in una nota Alessia Morani del Partito Democratico.

"Con Virginia Raggi si torna alla Prima Repubblica e forse neanche a quei tempi si vedevano cose del genere. Lascia stupefatti vedere la nomina - illustra in una nota la deputata del PD Alessia Morani -, con lauto stipendio, di un consigliere comunale a capo di gabinetto. Come lascia interdetti l'escamotage di ricorrere ad un ex fedelissimo di Gianni Alemanno per firmare quegli atti che Frongia non potrebbe sottoscrivere poiché vietato dalla legge Severino. Dunque Frongia, alla faccia della legalità, aggira la legge Severino. Se si aggiunge che la Giunta si completa con assessori che hanno dato prova di certa omofobia e xenofobia o con figure scelte direttamente da Luigi Di Maio, certamente non siamo di fronte al tanto sbandierato nuovismo."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: