le notizie che fanno testo, dal 2010

Garlasco: DNA Chiara Poggi su pedali bici bordeaux erano quelli di bici nera

Colpo di scena nel corso del nuovo processo contro Alberto Stasi, accusato dell'omicidio della fidanzata Chiara Poggi, avvenuto il 13 agosto del 2007 a Garlasco. I periti della famiglia Poggi hanno scoperto che i pedali della bicicletta nera da donna sarebbero stati montati su quelli della bicicletta bordeaux, e viceversa. Ed infatti, sui pedali della bici bordeaux ci sono tracce del DNA di Chiara Poggi.

Colpo di scena nel corso del nuovo processo contro Alberto Stasi, ancora accusato (dopo due assoluzioni, ma con nuovo rinvio a giudizio deciso dalla Cassazione) dell'omicidio della fidanzata Chiara Poggi, 26 anni, avvenuto il 13 agosto del 2007 a Garlasco. La Cassazione ha ordinato un nuovo processo affinché fossero approfonditi alcuni indizi, tra cui rientra il mistero della biclicletta nera da donna vista da due testimoni il giorno del delitto di Chiara Poggi, appoggiata davanti casa della vittima in un'orario compatibile con quello dell'omicidio. I genitori di Alberto Stasi, nei giorni seguenti l'uccisione di Chiara Poggi, in verbali distinti ammettono di possedere una biciletta bordeaux, una grigia e una nera da donna. Alberto Stasi, invece, parlerebbe solo di una bordeaux, una grigia e una rossa in soffitta. Anche per questo, la Cassazione ha giudicato quest’omissione un "potenziale indizio" contro Alberto Stasi. Nonostante la Procura fosse a conoscenza della bicicletta nera da donna in possesso della famiglia Stasi, non ha mai ordinato una perizia sulla stessa poiché a quanto pare "non corrispondeva alla descrizione della testimone". Ora che è però entrata in un'aula del tribunale, la bicicletta nera da donna appare molto più simile a quella descritta dalle due testimoni. I legali della famiglia Poggi effettuano quindi una perizia sulla bicicletta nera da donna e fanno la scoperta: i pedali non sono quelli originali. Ma c'è di più. I pedali della bicicletta nera da donna sarebbero stati montati su quelli della bicicletta bordeaux, e viceversa. Secondo la riscostruzione dell'accusa, Alberto Stasi, dopo aver saputo che due testimoni avevano raccontato di una bicicletta nera da donna, ha pensato di scambiare i pedali, ipotizzando che la Procura l'avrebbe a breve sequestrata. Per qualche motivo, però, la scientifica analizza invece la bicicletta bordeaux, mai vista sul luogo del delitto, e vi ritrovano infatti tracce del DNA di Chiara Poggi. Per l'accusa, questa è la prova (avvalorata dallo scambio di pedali) che Alberto Stasi, dopo aver ucciso la fidanzata, avrebbe davvero calpestato il sangue di Chiara Poggi con delle scarpe finora mai rinvenute, il quale sarebbe rimasto in tracce sui pedali della bici nera da donna utilizzata per allontanarsi da casa della fidanzata, poi montati su quelli della bici bordeaux. Per la difesa di Alberto Stasi contesta però il fatto che sia sangue quello che ha poi portato ad isolare il DNA sui pedali.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: