le notizie che fanno testo, dal 2010

Delitto Garlasco: assolto Alberto Stasi, chiesto ricorso in Cassazione

Il sostituto procuratore generale di Milano fa ricorso in Cassazione contro la sentenza di assoluzione di Alberto Stasi, imputato per l'omicidio di Chiara Poggi.

Il 24 aprile il sostituto procuratore generale di Milano ha presentato ricorso in Cassazione contro la sentenza d'Appello con cui il 6 dicembre scorso Alberto Stasi è stato assolto dall'accusa di avere ucciso Chiara Poggi (http://is.gd/ABwLLc). Il ricorso si baserebbe sul fatto che, secondo il pg di Milano, la sentenza presenterebbe una "manifesta contradditorietà e illogicità nelle motivazioni".
I giudici di Appello, infatti, avrebbero assunto solo alcune tracce di DNA tra le prove, e per questo avrebbero valutato nella sentenza d'assoluzione alcuni elementi che l'accusa, invece, ritiene essenziali come delle semplici "congetture o supposizioni personalistiche" dei pm.
I pubblici ministeri continuano ad essere certi della colpevolezza di Alberto Stasi, mentre i giudici della Corte d'Appello ipotizzano che l'autore del delitto potrebbe essere stato anche un ladro oppure uno sconosciuto. Per il pg, invece, la "ferocia" dell'aggressione e il luogo in cui è stata trovata Chiara Poggi, in fondo alle scale interne della casa, farebbero pensare ad un delitto motivato da "rapporti profondi e contrastati" intercorsi con la ragazza.
Il sostituto pg chiede inoltre di ripetere quella perizia che serve a capire come Alberto Stasi sia riuscito a non sporcarsi le scarpe col sangue della vittima, nonostante questo fosse sparso su quasi tutto il pavimento della villetta dei Poggi, a Garlasco.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: