le notizie che fanno testo, dal 2010

Ylenia Carrisi: dichiarata la morte presunta. Al Bano: "atto dovuto"

Il tribunale di Brindisi ha dichiarato la morte presunta di Ylenia Carrisi, primogenita di Albano Carrisi e Romina Power, scomparsa il 31 dicembre del 1994 a New Orleans. L'istanza era stata presentata da Al Bano, da tempo convinto che Ylenia Carrisi sia morta. Romina Power continua invece a credere che la figlia sia ancora viva.

E' stata accolta l'istanza di dichiarazione di morte presunta di Ylenia Carrisi, presentata al tribunale di Brindisi da Albano Carrisi nel 2013. Istanza che aveva all'epoca "profondamente amareggiato" Romina Power, che alla morte della figlia non ha mai voluto credere, a differenza del cantante pugliese. Si chiude così la vicenda giudiziaria sulla misteriosa scomparsa di Ylenia Carrisi, la primogenita di Al Bano e Romina Power di cui si sono perse le tracce il 31 dicembre 1994. L'ultimo avvistamento di Ylenia Carrisi risale infatti al capodanno di 20 anni fa, quando l'allora 24enne chiamò la famiglia dal "LeDale Hotel" di New Orleans. La sentenza di morte presunta può essere pronunciata, infatti, dopo l'assenza di notizie per un periodo di dieci anni. L'istituto della morte presunta produce gli stessi effetti della morte della persona fisica, ed è rilevante in termini di successione e per stabilire come ripartire le eredità. Questi però cesserebbero di avere effetto nel caso in cui la persona in questione dia qualche cenno della propria esistenza in vita. Al Bano commenta la notizia precisando: "E' un atto dovuto, ce lo chiede lo Stato per una serie di ragioni e noi lo abbiamo fatto. Era un passaggio del tutto formale e necessario".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: