le notizie che fanno testo, dal 2010

Londra: Al-Qaeda prepara attacchi contro "bersagli simbolo" in Occidente

La strage a Parigi contro la redazione di Charlie Hebdo riaccende la paura del terrorismo in Occidente. Da Londra il capo del servizio di sicurezza e di contro-intelligence britannico avverte che Al-Qaeda e non l'ISIS (Stato Islamico) starebbe preparando attacchi su larga scala in Occidente, forse contro il trasporto pubblico o "bersagli simbolici".

La strage a Parigi contro la redazione di Charlie Hebdo riaccende la paura del terrorismo in Occidente. Per il momento, non è chiara la matrice dell'attacco che sarebbe stato portato avanti dai due sospetti Chérif e Saïd Kouachi, la cui caccia prosegue anche questa mattina. Stando alle prime notizie, i due terroriti nel corso della strage a Charlie Hebdo avrebbero riferito di far parte non dello Stato Islamico ma della frangia di Al Qaida in Yemen, meglio nota come Al-Qaeda in the Arabian Peninsula (AQAP). Ieri a Londra Andrew Parker, il direttore generale del servizio di sicurezza e di contro-intelligence britannico, ha affermando durante un discorso presso la sede del MI5 che un attacco contro il Regno Unito era altamente probabile. Anche in questo caso, ad allertare Londra non sarebbe l'ISIS ma i militanti di Al-Qaeda in Siria che starebbero preparando attacchi su larga scala in Occidente, forse contro il trasporto pubblico o "bersagli simbolici". Parker ha inoltre confermato che circa 600 estremisti britannici sono andati in Siria, e molti di loro sono entrati nelle fila dei jihadisti dello Stato Islamico, il sedicente Califfato" che controlla vasti territori in Siria e in Iraq.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: