le notizie che fanno testo, dal 2010

Afghanistan: Lega vota sì rifinanziamento missioni. IdV: non coerenti

In Afghanistan e in Libia, "non sono in corso missioni di pace. Sono due guerre" ricorda Antonio Di Pietro, annunciando che l'IdV voterà contro il rifinanziamento delle missioni, per coerenza. Coerenza che la Lega Nord "non sa nemmeno dove sta di casa".

L'Afghanistan restituisce all'Italia un ennesimo caduto, di guerra, il caporalmaggiore David Tobini. Perché in Afghanistan, come in Libia, "non sono in corso missioni di pace. Sono due guerre - afferma Antonio Di Pietro - e noi dell'Italia dei Valori siamo contrari ad andare a fare guerre all'estero tradendo così la Costituzione italiana che all'art. 11 lo vieta espressamente". Per questo motivo l'Italia dei Valori, annuncia Di Pietro, voterà "contro il rifinanziamento delle missioni in Afghanistan e Libia", in nome della loro "coerenza". Coerenza che la Lega Nord "non sa nemmeno dove sta di casa", sottolinea ancora Antonio Di Pietro, visto che nonostante i ripetuti "messaggi pacifisti" dei ministri leghisti di queste ultime settimane, che come da Pontida gridavano ad uno stop delle guerre (perché favorivano l'immigrazione), i parlamentari del Carroccio si apprestano invece a votare "a favore della guerra", spiega sempre il leader dell'IdV. "Non perché ci creda - conclude Di Pietro - ma per un calcolo politicistico che diventa osceno quando si gioca sulla vita di tante persone che in quelle missioni inutili e anticostituzionali rischiano la vita". Il ministro Roberto Calderoli ci tiene comunque a mettere in evidenza i suoi "dubbi" per una missione "che non condivide e non comprende", chiedendo quindi al ministro della Difesa Ignazio La Russa di "completare una exit strategy che dovrà portare ad una sostanziale riduzione del numero dei nostri soldati impegnati in missioni internazionali già dal prossimo anno". Pare che la risposta di La Russia sia stata pronta, affermando che "non è il momento del lutto quello giusto per discutere le ragioni della nostra presenza in Afghanistan". Il problema, sottolinea però qualcuno, è che ultimamente cominciano ad esserci davvero troppi "momenti di lutto".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: