le notizie che fanno testo, dal 2010

Celentano a Sanremo già stasera? Si spera per porgere le proprie scuse

Adriano Celentano potrebbe tornare sul palco di Sanremo 2012 "forse già stasera", come spiega il direttore artistico del Festival, ormai commissariato dal direttore generale Lorenza Lei. In molti però sperano che il ritorno del Molleggiato all'Ariston possa essere l'occasione per ascoltare le scuse del cantante.

Il direttore generale della Rai Lorenza Lei, dopo aver ascoltato le esternazioni di Adriano Celentano di fatto va a commissariare Sanremo 2012 perché, come spiega in una nota, "dopo aver ascoltato informalmente il Presidente e i Consiglieri di Amministrazione presenti, ha deciso, di fronte alla situazione che si è venuta a creare, di inviare il Vice direttore generale per l'Offerta, Antonio Marano, a coordinare con potere di intervento il lavoro del Festival di Sanremo". Lo sconcertante e a tratti gravissimo monologo di Andriano Celentano ha suscitato, infatti, durissime reazioni, anche dal presidente della Rai Paolo Garimberti che sottolinea come "auspicare la chiusura di un giornale è invocare la censura, una intollerabile censura. Non c'è altro modo di definirla. E sorprende che a buttarla lì sul tavolo, con inescusabile protervia, sia stato chi, per anni, ha lamentato di essere vittima dello stesso trattamento", aggiungendo anche che "non si possono poi denigrare istituzioni come la Corte Costituzionale, stravolgendo il senso del suo operato: citare parzialmente l'articolo uno della Carta affermando che la 'sovranità appartiene al popolo' senza completarlo aggiungendo 'che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione' è un'operazione di disinformazione da cui la Rai, che è Servizio Pubblico, non può che dissociarsi".
Garimberti assicura comunque che "la Rai non gli chiederà di non tornare al Festival di Sanremo. Celentano è un grande cantante, ma un pessimo telecomunicatore" tanto che Gianmarco Mazzi, direttore artistico di Sanremo 2012, afferma che il Molleggiato potrebbe risalire sul palco dell'Ariston "forse già stasera, ma può succedere in qualsiasi momento". Gianmarco Mazzi definisce infatti, nonostante le enorme critiche che sono piombate sul Festival di Sanremo 2012 e sullo show di Adriano Celentano, la performance del Molleggiato come "eccezionale", e nessun passo indietro pare arrivare nemmeno dal conduttore Gianni Morandi, che dopo aver ospitato sul palco una persona che invita a "far chiudere" due giornali sembra preoccupato solamente del fatto che l'arrivo di Antonio Marano possa stravolgere la linea artistica del Festival di Sanremo (anche se qualcuno forse si sta domandando quale sia), facendo immediatamente appello alla propria autonomia, sancita anche dal contratto con la Rai.
Buffo come invece la difesa dell'autonomia di due testate giornalistiche non sembra essere stata sostenuta da Gianni Morandi allo stesso modo, anche se qualcuno spera ancora che all'apertura di questa secondo puntata di Sanremo 2012 possano arrivare delle scuse a tutti quegli italiani che mentre ascoltavano le parole di Celentano hanno avuto un "brivido lungo la schiena", come l'ha definito anche il direttore di Rai Uno Mauro Mazza, l'unico che non si è alzato ieri sera dopo la performance del Molleggiato, e questo perché "la chiusura di un qualsiasi giornale non si invoca mai".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: