le notizie che fanno testo, dal 2010

Abu Mazen: sradicamento cristiani in Siria e Iraq è crimine davanti a legge e Dio

Il presidente dell'Autorità nazionale palestinese, Abu Mazen, denuncia che "lo sradicamento delle comunità cristiane da parte di organizzazioni terroristiche in Siria e in Iraq, come le uccisioni di fedeli di tutte le religioni, è un crimine davanti la legge internazionale e un peccato davanti a Dio".

"Lo sradicamento delle comunità cristiane da parte di organizzazioni terroristiche in Siria e in Iraq, come le uccisioni di fedeli di tutte le religioni, è un crimine davanti la legge internazionale e un peccato davanti a Dio", afferma il presidente dell'Autorità nazionale palestinese, Abu Mazen, condividendo le parole di Papa Francesco quando sostiene che "non c'è Medio Oriente senza cristiani". Abu Mazen, nel corso del suo messaggio natalizio, ricorda quindi che anche i palestinesi conoscono bene "questo sradicamento" e precisa che l'unico regalo che vorrebbe per Natale è "la giustizia". Il presidente dell'Anp chiarisce però che la giustizia vera consiste nella "fine dell'occupazione israeliana di Gerusalemme Est, parte integrale dello stato di Palestina sulla base dei confini del 1967".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: