le notizie che fanno testo, dal 2010

PD "caccia" ANPI da Festa dell'Unità. Renzi: ok faccia a faccia. Smuraglia: non è la soluzione

Quest'anno alla Festa dell'Unità si potrà propagandare solo il sì al referendum costituzionale e visto che l'Anpi è contraria a tale riforma il PD non ha invitato l'associazione. Per evitare polemiche Matteo Renzi propone un faccia a faccia con Carlo Smuraglia ma l'Anpi sottolinea che "non è la soluzione del problema".

"Ai tempi di Togliatti o Berlinguer quella dell'Unità era una festa per tutti" aveva commentato sulle pagine di Repubblica Carlo Smuraglia, presidente dell'ANPI. Questa volta invece l'Associazione nazionale partigiani d'Italia non è stata invitata dal Partito Democratico a partecipare alla Festa dell'Unità, e se mai dovesse intervenire non dovrà sostenere pubblicamente il NO al referendum costituzionale.

"Non c'è stato nessun invito formale. In passato nelle Feste dell'Unità veniva dato uno spazio alle locali sezioni dell'Anpi, in cui ovviamente l'Anpi fa quello che vuole" spiega infatti Smuraglia, chiarendo: "L'Anpi ha una sua dignità e autorevolezza. Non può andare in un luogo in cui si pongano limiti alla manifestazione delle proprie opinioni. Se invito qualcuno a cena, non gli dico di chi deve parlare bene e di chi male. Lo lascio libero di esprimersi".

Matteo Renzi, segretario del PD, ha quindi cercato di chiudere sbrigativamente le polemiche dicendosi pronto ad un faccia a faccia con l'Anpi sul palco della Festa dell'Unità sul tema del referendum. L'ufficio stampa dell'Anpi anticipa quindi che Carlo Smuraglia, appena rientrerà in Italia, "esaminerà, con la segreteria nazionale, l'intera situazione venutasi a creare recentemente".

"Va rilevato, peraltro, che il tema della discussione, ossia le modalità della presenza dell'ANPI nei consueti spazi delle Feste dell'Unità, non è stato ancora seriamente affrontato e risolto" viene però evidenziato nella nota. L'Anpi sottolinea infatti che "l'ipotizzato confronto, a livello nazionale, del tutto anomalo per la sede parziale, per gli interlocutori e per le modalità non definite, non è certamente la soluzione del problema di fondo e verrà comunque valutato nella sua sostanza".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: