le notizie che fanno testo, dal 2010

Contagiati con l'AIDS: chiesto ergastolo per "l'untore" Valentino Talluto

La Procura di Roma ha chiesto l'ergastolo (e due anni di isolamento) per Valentino Talluto, accusato di aver trasmesso volontariamente l'AIDS a decine di partner chieedendo rapporti sessuali non protetti.

Rischia l'ergastolo Valentino Talluto, il sieropositivo accusato di aver contagiato con rapporti sessuali non protetti 33 partner. E' la condanna chiesta dalla Procura di Roma al termine del processo che vede l'uomo accusato di epidemia dolosa e lesioni gravissime.
"Su questi contagi c'è la firma dell'imputato" sottolinea infatti il pm Elena Neri nel corso della sua requisitoria davanti al giudice.
Per la Procura Valentino Talluto ha infatti "voluto seminare morte. Non merita alcuna attenuante - sostiene il pm - perché non ha mai mostrato alcun segno di pentimento, non ci ha mai aiutato durante le indagini e ha reso sempre dichiarazioni false".
Talluto, che frequentava anche locali per scambisti, non ha mai contribuito all'identificazione delle persone che hanno avuto rapporti sessuali con lui. In tutto sono state identificate 58 vittime, 33 delle quali hanno contratto l'AIDS mentre 25 "sono state miracolate" come sottolinea il pm, poiché non infettate da colui descritto dalla stampa come "l'untore".
La Procura ha chiesto anche la trasmissione degli atti per l'attuale fidanzata di Talluto, poiché avrebbe raccontato il falso per coprirlo.

© riproduzione riservata | online: | update: 18/10/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

argomenti correlati:
rapporti sessuali AIDS epidemia Roma
social foto
Contagiati con l'AIDS: chiesto ergastolo per "l'untore" Valentino Talluto
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI