le notizie che fanno testo, dal 2010

Papa Francesco: viaggio lampo nell'isola di Lesbo. A Sua Immagine, 16 aprile

"Il tema dei migranti e delle migrazioni, molto presente nel magistero di Papa Francesco, è centrale in questa giornata. Il Pontefice infatti si reca a Lesbo, epicentro e punto caldo dello 'smistamento' di esseri umani che - in fuga da guerre e devastazioni - cercano riparo nella ricca Europa. Sabato 16 aprile durante la trasmissione pomeridiana, 'A Sua Immagine', su Rai1 alle 17.10, darà conto della cronaca di questo velocissimo viaggio del Papa fuori dall'Italia", fa sapere in un comunicato la Rai.

"Il tema dei migranti e delle migrazioni - viene riportato in una nota dalla Rai -, molto presente nel magistero di Papa Francesco, è centrale in questa giornata. Il Pontefice infatti si reca a Lesbo, epicentro e punto caldo dello 'smistamento' di esseri umani che - in fuga da guerre e devastazioni - cercano riparo nella ricca Europa."
"Insieme a lui vi saranno il patriarca ecumenico ortodosso di Costantinopoli Bartolomeo e quello di Atene e di tutta la Grecia, Ieronimo. Perché il dramma dei migranti, come ha ricordato più volte Francesco, non dovrebbe avere colore politico o religioso ma essere una sfida per gli uomini di buona volontà di tutto il mondo" prosegue la tv di Stato.
Si fa dunque sapere: "Sabato 16 aprile durante la trasmissione pomeridiana, 'A Sua Immagine', su Rai1 alle 17.10, darà conto della cronaca di questo velocissimo viaggio del Papa fuori dall'Italia (poco più di mezza giornata) aprendo finestre con gli inviati Rai a Lesbo e proponendo i momenti più salienti della visita che comprende un incontro con i profughi e una preghiera ecumenica in memoria delle vittime del mare."
"Insieme a Lorena Bianchetti in studio Nello Scavo - si espone infine -, giornalista di 'Avvenire', che conosce molto bene questo fenomeno e che è appena rientrato da un viaggio nei nuovi 'luoghi della speranza': Siria e Turchia. Alle 17.30, come sempre, la linea passa a 'Le Ragioni della Speranza'. In questa puntata, don Maurizio Patriciello compie un'opera di misericordia corporale facendo visita ai detenuti del carcere di Viterbo. Il penitenziario ospita detenuti condannati a pena definitiva, in attesa di giudizio e detenuti ristretti al 41 bis, il cosiddetto 'carcere duro'. Il Vangelo, incarnato in uno dei luoghi indicati da Papa Francesco come Porta Santa dell'Anno della Misericordia, è l'occasione per mostrare un carcere che punta a riabilitare chi ha sbagliato attraverso attività scolastiche e lavorative."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: